Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 06:55

Pendolari sul piede di guerra: anche i sindaci chiedono interventi

Il primo cittadino di Oriolo Romano, Graziella Lombi, sollecita un incontro con la direzione trasporti

Pendolari sul piede di guerra: anche i sindaci chiedono interventi

L’odissea dei pendolari della “Roma-Viterbo” coinvolge i comuni della Tuscia. Il sindaco di Oriolo Romano, Graziella Lombi, no è restata con le mani in mano e in poco tempo ha deciso di scrivere alla Direzione regionale trasporti e a Trenitalia chiedendo un incontro urgente per risolvere i problemi dei pendolari.
Una protesta ufficiale per chiarire le problematiche connesse alle modifiche dell’orario della linea “Roma - Viterbo”, in particolare modo alla soppressione di alcune fermate che interessano i numerosi pendolari che ogni mattina, partendo da Oriolo, si recano a Viterbo.
“In qualità di sindaco del comune di Oriolo Romano esprimo profondo rammarico per non essere stata consultata e informata come avveniva in occasioni passate - scrive Graziella Lombinella missiva inviata alla Direzione regionale dei trasporti e a Trenitalia -. I numerosi pendolari che si recano tutti i giorni a Roma e a Viterbo partendo da Oriolo Romano hanno manifestato evidenti preoccupazioni per la loro sorte in qualità di utenti già spessa di sfrattati da continui disservizi ed ora messi in difficoltà a causa di queste modifiche di orari”.

Notizia integrale nel Corriere di Viterbo del 7 marzo

Più letti oggi

il punto
del direttore