Caprarola, ragazza madre chiede giustizia. "Almeno fatemi vedere mia figlia"

Caprarola, ragazza madre chiede giustizia. "Almeno fatemi vedere mia figlia"

La bambina resta in casa famiglia. Un'appello accorato quello di una ragazza che da pochi mesi ha dato alla luce una bambina, ma che ha praticamente visto soltanto poche ore

04.03.2013 - 11:21

0

“Non chiedo la luna, voglio soltanto rivedere mia figlia”. Un’appello accorato quello di una ragazza madre che da pochi mesi ha dato alla luce una bambina ma che ha praticamente visto soltanto poche ore. Quella della giovane, del suo compagno, e della loro bambina è una storia delicata, vissuta soprattutto con il cuore di due persone che nella difficoltà personale hanno coronato il loro sogno di stare insieme.
La ragazza per anni ha vissuto in una casa famiglia romana dove svolgeva molte attività. Aveva anche una forma di lavoro sociale presentando servizio presso una struttura che gestisce cavalli. In questi anni ha conosciuto il suo ragazzo che per vari motivi si era trasferito in un’abitazione a Caprarola. Una vita particolare, la loro, vissuta anche grazie all’aiuto di molte persone che avevano deciso di stargli vicino oltre quelle che erano le necessità assistenziali.
Lo scorso anno la donna è rimasta incinta e da quel momento verso la sua gravidanza si sono rivolte le attenzioni sia degli amici, sia degli assistenti sociali. La bambina è venuta alla luce nei mesi scorsi mentre la madre viveva presso una casa famiglia. La ragazza, dopo pochi giorni, ha deciso di lasciare la struttura dove si trovava per raggiungere il compagno, ma a quel punto non ha potuto farvi più ritorno e tantomeno ora può vedere la bambina.
La situazione ha, di per se, peggiorato la stabilità emotiva della ragazza che ha più volte manifestato la volontà di vedere la propria bambina anche agli assistenti sociali e al sindaco del paese.
Purtroppo tra lei e le persone coinvolte sono nate delle incomprensioni che, in un certo senso, hanno fatto degenerare la situazione. Nei giorni scorsi, la ragazza insieme al suo compagno, vedendosi sopraffatti e sconfitti dalla “burocrazia” hanno deciso di rivolgersi alla redazione del Corriere di Viterbo, nel tentativo di lanciare un appello affinché la madre possa almeno rivedere la bambina. “Voglio vedere mia figlia - dice a ragazza -, non chiedo altro. Anche di fronte agli assistenti sociali, con il sindaco, con qualsiasi persona decidano, chiedo in ginocchio di poter vedere mia figlia”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 3 marzo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Roma, (askanews) - La coalizione di centrodestra non è guidata dal Ppe, ma dalle forze estremiste e populiste di Matteo Salvini e Giorgia Meloni". Ad affermarlo, parlando all'iniziativa sull'Europa organizzata dei Dem a Milano, è il segretario del Pd Matteo Renzi. "Amici del Ppe, vi stanno prendendo in giro. Basta guardare come si sono divisi i collegi uninominali. Ogni voto dato al fronte della ...

 
Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Roma, (askanews) - Una manifestazione del movimento femminista internazionale per gridare anche a Roma "#MeToo", contro le molestie e le discriminazioni verso le donne. Si è tenuta stamattina a Piazza Santi Apostoli organizzata da"American Expats for Positive Change" e ha visto la partecipazione tra gli altri dell'attrice Asia Argento.

 
Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Roma, (askanews) - L'Europa come spartiacque tra le forze politiche in campo alle elezioni italiane. Con il Pd nettamente schierato per il rilancio del processo di integrazione europea, contro l'euroscetticismo dei Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra a trazione populista targata Lega-Fratelli d'Italia. È l'operazione che Matteo Renzi lancia da Milano, teatro di un'iniziativa del ...

 
È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

Lione, (askanews) - Paul Bocuse, colui che fu soprannominato "chef del secolo", si è spento a meno di un mese dal suo novantaduesimo compleanno a Collonges-au-Mont-d'Or, suo villaggio natale e nel quale sorgeva il suo celebre ristorante, già appartenuto al nonno, nei pressi di Lione. Il "Papa" della gastronomia francese, che soffriva da alcuni anni di Parkinson, proveniva da un'antica famiglia di ...

 
Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018

Da Elisa a Fabri Fibra: gli eventi nelle piazza d'Italia

Capodanno

Da Elisa a Fabri Fibra: gli eventi nelle piazze d'Italia

Il Capodanno diventa live nelle principali città italiane per festeggiare l'arrivo del nuovo anno. Da nord a sud, sono tanti gli appuntamenti musicali in piazza: eccone ...

30.12.2017