Caprarola, ragazza madre chiede giustizia. "Almeno fatemi vedere mia figlia"

Caprarola, ragazza madre chiede giustizia. "Almeno fatemi vedere mia figlia"

La bambina resta in casa famiglia. Un'appello accorato quello di una ragazza che da pochi mesi ha dato alla luce una bambina, ma che ha praticamente visto soltanto poche ore

04.03.2013 - 11:21

0

“Non chiedo la luna, voglio soltanto rivedere mia figlia”. Un’appello accorato quello di una ragazza madre che da pochi mesi ha dato alla luce una bambina ma che ha praticamente visto soltanto poche ore. Quella della giovane, del suo compagno, e della loro bambina è una storia delicata, vissuta soprattutto con il cuore di due persone che nella difficoltà personale hanno coronato il loro sogno di stare insieme.
La ragazza per anni ha vissuto in una casa famiglia romana dove svolgeva molte attività. Aveva anche una forma di lavoro sociale presentando servizio presso una struttura che gestisce cavalli. In questi anni ha conosciuto il suo ragazzo che per vari motivi si era trasferito in un’abitazione a Caprarola. Una vita particolare, la loro, vissuta anche grazie all’aiuto di molte persone che avevano deciso di stargli vicino oltre quelle che erano le necessità assistenziali.
Lo scorso anno la donna è rimasta incinta e da quel momento verso la sua gravidanza si sono rivolte le attenzioni sia degli amici, sia degli assistenti sociali. La bambina è venuta alla luce nei mesi scorsi mentre la madre viveva presso una casa famiglia. La ragazza, dopo pochi giorni, ha deciso di lasciare la struttura dove si trovava per raggiungere il compagno, ma a quel punto non ha potuto farvi più ritorno e tantomeno ora può vedere la bambina.
La situazione ha, di per se, peggiorato la stabilità emotiva della ragazza che ha più volte manifestato la volontà di vedere la propria bambina anche agli assistenti sociali e al sindaco del paese.
Purtroppo tra lei e le persone coinvolte sono nate delle incomprensioni che, in un certo senso, hanno fatto degenerare la situazione. Nei giorni scorsi, la ragazza insieme al suo compagno, vedendosi sopraffatti e sconfitti dalla “burocrazia” hanno deciso di rivolgersi alla redazione del Corriere di Viterbo, nel tentativo di lanciare un appello affinché la madre possa almeno rivedere la bambina. “Voglio vedere mia figlia - dice a ragazza -, non chiedo altro. Anche di fronte agli assistenti sociali, con il sindaco, con qualsiasi persona decidano, chiedo in ginocchio di poter vedere mia figlia”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 3 marzo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Parigi (askanews) - Il premier dimissionario libanese, Saad Hariri è stato accolto all'Eliseo dal presidente francese Emmanuel Macron, che gli ha riservato gli onori della Guardia Repubblicana, a sottolineare che per la Francia non si tratta di un premier decaduto, ma ancora in carica. Il 4 novembre 2017, l'annuncio delle sue dimissioni, aveva innescato le accuse che fosse trattenuto nel Paese ...

 
Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Cultura

Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Si è svolto a Roma, nella prestigiosa cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il concerto dei Ludi Scaenici, gruppo musicale che da decenni studia e diffonde la ...

18.11.2017

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

Gossip

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

La foto pubblicata dal periodico "Chi" è la prova provata che il rapporto fra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri si sta sempre più saldando. Dopo che lei è andata a ...

14.11.2017

Frizzi è tornato a casa

Il fatto

Frizzi è tornato a casa

Fabrizio Frizzi ha lasciato l'ospedale. Lo stretto riserbo sulle condizioni di salute del conduttore colpito da malore il 24 ottobre continua, ma Carlo Conti, durante un ...

06.11.2017