Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 02:37

Sodalizio dei facchini di Santa Rosa i vertici verso la riconferma generale

Rese note le candidature per le prossime elezioni che si terranno il 16 febbraio nell’ex chiesa della Pace

Sodalizio dei facchini di Santa Rosa i vertici verso la riconferma generale

Vertici del Sodalizio dei facchini di Santa Rosa verso la riconferma. Queste le candidature alle cariche sociali che, il16 febbraio, saranno al centro delle elezioni che si terranno (a partire dalle 17,30) nell’ex chiesa di via della Pace.
Candidato presidente Massimo Mecarini, candidato vicepresidente Luigi Aspromonte, candidato capofacchino Sandro Rossi, candidati consiglieri (ne verranno eletti 5) Paolo Moneti, Alessio Malé, Ferdinando Marignoli, Danilo Franci, Giovanni Serafini, Massimiliano Perandria, Candidati Probiviri, Danilo Frittelli, Roberto Cepparotti, Claudio Grassi. Candidati sindaci revisori dei conti, infine, Giuseppe Cepparotti, Massimo Corinti e Camillo Camillo. Elezioni, quelle del 16, che non sembrano nascondere incognite, rispetto alle precedenti consultazioni in cui, come si ricorderà, c’erano cordate concorrenti che, senza mezzi termini, avevano dato battaglia, arrivando a rendere la vittoria degli attuali vertici non proprio una passeggiata. Del resto, non è una novità che, nel Sodalizio, il dissenso interno sia stato espunto, a volte, piuttosto con la spada che con il fioretto. Comunque siano andate le cose, l’organismo che ne è risultato è apparso, alla fine, piuttosto coeso e, dal punto di vista del successo dei trasporti, della “portabilità” della Macchina e, in generale, dell’assolvimento dei compiti cui, istituzionalmente, sono deputati i facchini, l’attivo ha superato largamente il passivo.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 10 febbraio
a cura di n.m.

Più letti oggi

il punto
del direttore