"Le nuove regole sulla lotta contro i ritardi nei pagamenti, si applicano anche alle imprese delle costruzioni"

"Le nuove regole sulla lotta contro i ritardi nei pagamenti, si applicano anche alle imprese delle costruzioni"

La soddisfazione della Cna per le rassicurazioni del governo. Melaragni: ""E’ stato necessario richiedere un chiarimento, poiché nel testo del decreto si citano solamente la consegna di merci e la prestazione di servizi"

01.02.2013 - 11:13

0

"Le regole fissate dal decreto legislativo 192/2012 riguardo ai tempi di pagamento si applicano anche ai lavori pubblici". La nota congiunta che il Ministero dello Sviluppo Economico e quello delle Infrastrutture hanno inviato a CNA Costruzioni, per rispondere alle preoccupazioni espresse dall’associazione a livello nazionale, tranquillizza le imprese del comparto delle costruzioni.

Direttiva comunitaria 2011/7 Come è noto, in attuazione della direttiva comunitaria 2011/7 sulla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, dal 1° gennaio 2013, per i contratti stipulati dopo tale data, sono entrate in vigore precise disposizioni: nei rapporti tra imprese, i tempi di pagamento, se superiori a 60 giorni, devono essere pattuiti per iscritto e non "gravemente iniqui" per il creditore; nei rapporti tra imprese e pubbliche amministrazioni, invece, viene stabilito un termine perentorio di 30 giorni, che può essere prorogato fino a un massimo di 60 in casi specifici.

Cna chiede chiarimenti  Le aziende delle costruzioni sono, con tutta evidenza, tra le più interessate all’applicazione della normativa, visti i ritardi insostenibili nei pagamenti, causa principale della chiusura di numerose attività proprio in questo settore. "E’ stato necessario richiedere un chiarimento ai Ministeri, poiché nel testo del decreto pubblicato si citano solamente la consegna di merci e la prestazione di servizi. La nostra associazione -spiega Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia- esprime soddisfazione per la risposta positiva ricevuta. Diversamente, ci saremmo trovati di fronte a una doppia discriminazione, sia sul piano interno, rispetto a tutte le altre imprese che operano con la pubblica amministrazione, sia nel confronto gli altri Stati comunitari: nessun Paese europeo, infatti, ha previsto un trattamento differenziato per i lavori pubblici".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

FI, Cassinelli: "Costruzione civismo Toti collante nel centrodestra"

FI, Cassinelli: "Costruzione civismo Toti collante nel centrodestra"

(Agenzia Vista) Liguria, 20 luglio 2018 "In Liguria il lavoro svolto dal presidente Giovanni Toti è sicuramente positivo e il suo impegno nella costruzione di un 'civismo' attivo farà da collante nel centrodestra verso un altro trionfo alle Regionali del 2020". Lo dichiara Roberto Cassinelli, deputato di Forza Italia, commentando l'assemblea regionale di Forza Italia in corso a Genova. "Forza ...

 
FI, Toti: "Moderati si rinnovino o centro nuovo mondo sarà Lega"

FI, Toti: "Moderati si rinnovino o centro nuovo mondo sarà Lega"

(Agenzia Vista) Liguria, 20 luglio 2018 "I moderati sono di più dei sovranisti nell'ambito della coalizione di centrodestra, contano di più, ma se non ritrovano delle ricette e delle regole nuove per rimettersi insieme e costruire un nuovo cammino, resteremo separati come i pigmei e si creerà un nuovo mondo con al centro la Lega". Lo dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018