Cerca

Giovedì 19 Gennaio 2017 | 14:05

Dopo l'aeroporto la Tuscia rischia di perdere anche il raddoppio della Cassia

Il progetto da mesi fermo al Ministero per ottenere la valutazione ambientale potrebbe saltare per sempre. Intanto i soldi sono già stati stanziati

Dopo l'aeroporto la Tuscia rischia di perdere anche il raddoppio della Cassia

Dopo l'aeroporto la Tuscia rischia di perdere anche il raddoppio della Cassia. Per proseguire il percorso amministrativo il progetto ha bisogno di una nuova Valutazione di impatto ambientale (Via) da sottoporre ad approvazione da parte del ministero dell'Ambiente. I soldi per questo incarico sono stati stanziati, ma a mancare è la determina dirigenziale della sezione infrastrutture del dipartimento istituzione e territorio del ministero. Senza la Via non si può procedere all'approvazione del progetto da parte della Regione Lazio con il rischio che anche per la Cassia il Cipe non preveda nessun finanziamento. Rimandare le decisioni non fa altro che aumentare i costi dell'opera e soprattutto compromettere la possibilità di realizzarla.

G.An.
Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 31 gennaio

Più letti oggi

il punto
del direttore