Cerca

Martedì 24 Gennaio 2017 | 12:12

Il caso Erasmus, "Scippati del diritto di voto"

Il racconto di Chiara, studentessa viterbese di stanza in Germania. "Non ci sono i tempi tecnici? Hanno avuto 25 anni per pensarci"

Il caso Erasmus, "Scippati del diritto di voto"

Vent'anni e la voglia di far sentire la propria voce. Questa è Chiara Bartolucci, studentessa del secondo anno di Lingue dell'Università degli studi della Tuscia, che dalla Germania (precisamente da Bochum, nella Renania settentrionale) ci tiene a dire la sua in merito alle votazioni del 24-25 febbraio. Chiara è, infatti, una dei 66 studenti viterbesi all’estero con il progetto Erasmus che non potranno partecipare alle elezioni. Il Consiglio dei Ministri ha ufficialmente archiviato la questione causa “difficoltà insuperabili di tempo, praticabilità e costituzionalità”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 28 gennaio

Più letti oggi

il punto
del direttore