Cerca

Venerdì 20 Gennaio 2017 | 14:55

La Ausl viterbese pronta ad affrontare la bufera di neve col nuovo Piano d'emergenza

Il programma definisce i ruoli e le modalità di gestione per offrire una risposta adeguata in caso di eventi climatici straordinari

La Ausl viterbese pronta ad affrontare la bufera di neve col nuovo Piano d'emergenza

La Ausl di Viterbo ha predisposto un Piano emergenza neve per di definire, pianificare, rendere omogenee e coordinate tutte le azioni da adottare per contrastare gli effetti del maltempo per evitare una crisi operativa.
Il piano si pone lo scopo di fornire in casi di ghiaccio una risposta adeguata per l'intervento così da garantire la continuità delle cure, il confort alberghiero e l’accettazione dei pazienti nonché un adeguato servizio di supporto (mensa, lavanderia, approvvigionamento farmaci) e l’accessibilità interna dei presidi.
"Abbiamo predisposto delle procedure specifiche - spiega Luciano Sistimini – affinché sia assicurato il funzionamento del trasporto sanitario secondario, sia in entrata che in uscita. Ad esempio intendiamo mantenere l’operatività di tutti i mezzi a disposizione per rispondere alle esigenze di collegamento della Ausl e prevedere l’attivazione di un servizio di bus navetta per il collegamento da e per il Complesso ospedaliero di Belcolle".
"La centrale operativa - continua Sistimini - rimarrà attiva 24 ore su 24, oltre a svolgere le funzioni di coordinamento di tutta la rete aziendale, si occuperà del trasporto degli utenti con patologie croniche che necessitano di assistenza specializzata e del personale sanitario specializzato per l’assistenza domiciliare integrata".

NOTIZIE CORRELATE:
"Cadono i primi fiocchi di neve"

Più letti oggi

il punto
del direttore