Il Sicet sul piede di guerra: "Inquilini che hanno fatto richiesta del contributo affitto sono in attesa che venga erogato ancora  il Bando 2010"

Il Sicet sul piede di guerra: "Inquilini che hanno fatto richiesta del contributo affitto sono in attesa che venga erogato ancora il Bando 2010"

"Non dovremmo stupirci se i cittadini si  allontanano dalla politica". Alvaro Ricci: "Il grido di allarme che lancia il sindacato Sicet  è  di drammatica attualità"

09.01.2013 - 16:07

0

"Il fatto che il 18 per cento delle famiglie italiane viva in affitto, cifra marginale a fronte delle famiglie in proprietà, non può significare che la politica non si interessi delle problematiche relative alla locazione soprattutto in questo periodo di difficoltà economica - commenta una nota del Sicet viterbese -  ma quello che sta succedendo nella città di Viterbo ha dell’inverosimile, inquilini che hanno fatto richiesta del contributo affitto sulla locazione, tramite Legge Nazionale, sono in attesa che venga erogato ancora  il Bando  2010. Certamente i nostri politici comprenderanno che se un cittadino chiede il contributo locativo per pagare la locazione è perché non ha le economicità per pagare puntualmente un canone di locazione, soprattutto in questo momento di crisi economica e di perdita di posti di lavoro. Tali ritardi sono da attribuire alla Regione Lazio che ancora non ha erogato i contributi, ma cosa ben più grave e inverosimile è che le amministrazioni comunali non hanno economicità per effettuare l’anticipazione, per il Comune di Viterbo parliamo di 700/800mila euro, ebbene dopo varie richieste la stessa Amministrazione ufficialmente non ha provveduto a spiegare tali impedimenti, ma soprattutto costruire un meccanismo per dare risposte a decine di famiglie in difficoltà evitando agli stessi la procedura di sfratto per morosità. Ma la cosa che ci ha stupito maggiormente e che anche l’opposizione su tale problematica non ha detto nulla, impegnata in altre vicende e lasciando nel dimenticatoio le problematiche vere della popolazione. Sfratti per morosità che in queste settimane stiamo vivendo giornalmente, cittadini che si rivolgono ai nostri Uffici per trovare soluzione alle loro problematiche. Come Sicet, riteniamo tale atteggiamento irresponsabile e non dovremmo stupirci poi, se i cittadini si  allontanano dalla politica".

Alvaro Ricci "Il grido di allarme che lancia il sindacato Sicet  sulla mancata erogazione dei contributi alle famiglie meno abbienti, per il pagamento dei canoni di locazione è  di drammatica attualità. I casi di povertà sono purtroppo in costante aumento e se viene messo  a repentaglio  anche il diritto all'abitazione la situazione si fa davvero insostenibile. Quindi - commenta dal Pd Ricci - senza ulteriori indugi, il Comune anticipi  i circa 700.000 euro che la Regione Lazio si è impegnata ad erogare come sostegno agli affitti e contemporaneamente diffidi la stessa Regione a provvedere al materiale versamento nelle casse comunali. D'altronde la stessa metodologia è stata usata dal Comune di Viterbo e per importi di gran lunga superiori,  per sostenere le rette pagate dalle famiglie che hanno loro congiunti ricoverati nelle residenze sanitarie assistite. Non si capisce perché non  si possa fare altrettanto per i canoni di locazione che rivestono altrettanta, se non maggiore, rilevanza sociale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Torino, arriva un defibrillatore per il Museo del Risparmio

Torino, arriva un defibrillatore per il Museo del Risparmio

Torino (askanews) - Un defibrillatore per il Museo del Risparmio di Torino, come forma di ulteriore garanzia per i visitatori e, al tempo stesso di educazione alla cultura del primo soccorso. Finanziato da Fondazione Specchio dei Tempi, è stato portato nel museo da Piemonte Cuore Onlus, che ha anche offerto una lezione su come utilizzarlo ai bambini di alcune scuole piemontesi. Ad accoglierli la ...

 
Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Edgewood (Maryland), (askanews) - Tre persone sono state uccise e altre due ferite, nel corso di una sparatoria avvenuta in una zona industriale poco distante da Baltimora, negli Stati Uniti. L'assassino sarebbe stato identificato e sarebbe in fuga: si tratterebbe di un 37enne afroamericano, Radee Labeeb Prince, che ha aperto il fuoco con una pistola. Il sospettato e le vittime sono tutte ...

 
Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Roma, (askanews) - Il giorno dopo il via libera della Camera alla mozione Pd che ostacola il rinnovo di Ignazio Visco al vertice della Banca d'Italia, il governatore in carica si presenta - a sorpresa per i giornalisti perché il suo nome non figura tra i partecipanti ufficiali - alla commemorazione dell'economista keynesiano Federico Caffè nella sede di Sioi a piazza Venezia a Roma. Nelle ...

 
I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

Roma, (askanews) - E' dedicata ai sex toys, alla pornografia su internet e alle app per incontri l'ultima puntata di "Giovani e sesso", in onda su Rai2 il 18 ottobre, alle 23.30, viaggio di Alberto D Onofrio nell universo giovanile. Con stile observational, neutrale, privo di ogni tipo di giudizio, D Onofrio non cerca risposte ma racconta storie. Quella di una stylist che ha deciso di aprire un ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

Televisione

La fiction "I Medici" è tornata a Viterbo: c'è pure Raoul Bova

La fiction “I Medici” è tornata a Viterbo. Lunedì mattina, infatti, sono ripartite le riprese della serie televisiva (che già in passato aveva toccato il capoluogo della ...

17.10.2017