Riprende l'attività del gruppo archeologico di Vallerano

Riprende l'attività del gruppo archeologico di Vallerano

Per aderire basta scaricare i moduli d’iscrizione dalla pagina facebook o prenderli dal Comune

0

Il Gruppo archeologico di Vallerano, che prende il nome dal compaesano Francesco Orioli nato nel 1783, come archeologo vanta l’aver scoperto una tomba a Castel d’Asso, è pronto a riprendere le sue attività nell’anno 2013. Per aderire basta scaricare i moduli d’iscrizione dalla pagina Facebook o prenderli in Comune, oppure chiamare il numero 3337404793. Formatosi lo scorso anno, ha cominciato subito un'attività di individuazione dei siti di interesse storico e artistico presenti sul territorio valleranese, cui seguirà un lavoro di recupero e restauro nell’anno corrente. È già stato iniziato il restauro della Fontana delle Rose e dell’altro fontanile interrato, ma anche l’attività culturale ha visto un programma ben fornito: le serate di ricordi di Raul Poleggi, la commemorazione di due musicisti valleranesi, il maestro Otello Benedetti e la concertista Agostina Narduzzi, che hanno fatto rivivere momenti toccanti nell’animo dei valleranesi. Il programma per il 2013 è ancora più ambizioso: escursioni, anche fuori porta, creare percorsi turistici nei siti archeologici, serate di commemorazione, restauri, riportare l’archivio storico in paese, organizzare delle mostre e dei corsi, quello di fotografia partirà a breve con Claudio Pulcinelli, vincitore di diversi concorsi fotografici.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...