Capodimonte, "Abbandonati al nostro destino e isolati dal mondo"

Capodimonte, "Abbandonati al nostro destino e isolati dal mondo"

Residenti e ristoratori protestano per lo stato in cui versa la strada che porta a Gradoli

09.01.2013

0

Strada dissestata tra Gradoli e Capodimonte: fioccano le polemiche. Diventa un caso su cui discutere quello dello stato in cui versa la strada che collega i due centri sulle sponde del lago di Bolsena. Dopo le piogge dello scorso autunno le strade non hanno beneficiato di nessun intervento di manutenzione tanto che ormai sul fondo si sono create delle profonde buche e ai lati della carreggiata ci sono sassi e cumuli di terra. Una situazione che, oltre a creare difficolta per chi transita sulla strada, crea dei disagi anche economici ai proprietari dei ristoranti e delle strutture turistiche della zona. “Ho come unico lavoro questo ristorante e sono 2 mesi che sono praticamente isolato dal mondo per colpa di un tratto stradale non dico pietoso ma proprio impercorribile”, dichiara uno dei ristoratori della zona. “I miei clienti - racconta - mi chiamano e mi dicono che non riescono a raggiungermi per via della strada che mette a dura prova una qualsiasi auto. Diciamo che oramai e una strada percorribile con un trattore. Io mi chiedo come devo fare ad affrontare un duro inverno di crisi senza poter lavorare e soprattutto mi chiedo come e possibile una situazione del genere”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 9 gennaio

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli