Emergenza acqua, Marini: "Colpa della Regione, si è 'addormentata' sulle deroghe dell'Europa"

Emergenza acqua, Marini: "Colpa della Regione, si è 'addormentata' sulle deroghe dell'Europa"

Nelle scorse settimane per Viterbo sono stati stanziati dall'ente 10 milioni per la costruzione dei dearsenificatori che dovrebbe terminare entro il 2013

05.01.2013 - 11:30

0

In una intervista al Giornale della Protezione civile, il sindaco di Viterbo, Giulio Marini, ha parlato dell'emergenza arsenico nell'acqua di molti comuni del Lazio: "La settimana prossima, al primo tavolo con la Provincia, chiederò di istituire una commissione d'inchiesta per identificare le responsabilità politiche su questa vicenda". "So che si sta muovendo anche la magistratura - ha aggiunto - ma è necessario fare luce sul perché, dopo 10 anni e oltre di allarmi, nessuno abbia fatto nulla per evitare di trovarsi in questa situazione. Il termine fissato dall'Europa (1 gennaio 2013 ndr, era ben noto dal 2001). In tutto questo tempo nessuno ha stanziato le risorse necessarie alla costruzione dei potabilizzatori, i macchinari necessari per abbattere la quantità di arsenico nell'acqua".

Chi doveva intervenire?
"Gran parte della responsabilità è della Regione. I Comuni non avevano, e non hanno tuttora, le possibilità economiche per costruire gli impianti di sanificazione delle acque. La Regione fin dall'inizio doveva farsi carico della cosa, senza 'addormentarsi' sulle deroghe concesse dall'Europa. Si poteva anche interessare il Governo, ma non è stato fatto nulla nonostante gli appelli dei sindaci. E' stato fatto tutto 'all'italiana', senza che nessuno si assumesse la responsabilità di risolvere la situazione".

Quando finirà questa storia?
"Finalmente la Regione, nelle scorse settimane - ha risposto Marini - ha stanziato due tranche di fondi per la costruzione dei depuratori. A Viterbo andranno circa 10 milioni di euro, in 2 lotti. Se tutto va per il verso giusto e se non ci saranno ritardi nella costruzione dei dearsenificatori, i lavori finiranno entro il 2013 e la situazione tornerà alla normalità, con i cittadini che potranno bere tranquillamente l'acqua pubblica".

E le bollette dell'acqua? Resteranno uguali nonostante il divieto di bere?
"Ho chiesto al presidente dell'Ato, Marcello Meroi, che è anche il presidente della Provincia, di convocare l'assemblea per verificare se ci sono le possibilità di ridurre la tariffa per i cittadini".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Parigi (askanews) - Il premier dimissionario libanese, Saad Hariri è stato accolto all'Eliseo dal presidente francese Emmanuel Macron, che gli ha riservato gli onori della Guardia Repubblicana, a sottolineare che per la Francia non si tratta di un premier decaduto, ma ancora in carica. Il 4 novembre 2017, l'annuncio delle sue dimissioni, aveva innescato le accuse che fosse trattenuto nel Paese ...

 
Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Cultura

Elisa Anzellotti balla con "Ludi Scaenici" e presenta il suo libro sulla storia della danza

Si è svolto a Roma, nella prestigiosa cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il concerto dei Ludi Scaenici, gruppo musicale che da decenni studia e diffonde la ...

18.11.2017

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

Gossip

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

La foto pubblicata dal periodico "Chi" è la prova provata che il rapporto fra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri si sta sempre più saldando. Dopo che lei è andata a ...

14.11.2017

Frizzi è tornato a casa

Il fatto

Frizzi è tornato a casa

Fabrizio Frizzi ha lasciato l'ospedale. Lo stretto riserbo sulle condizioni di salute del conduttore colpito da malore il 24 ottobre continua, ma Carlo Conti, durante un ...

06.11.2017