Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 17:40

Anche Legambiente chiede di partecipare alla perizia sulle acque del lago di Vico

Una verifica che interesserà uno spazio più ampio possibile, non escludendo, quindi, anche il centro Nbc

Anche Legambiente chiede di partecipare alla perizia sulle acque del lago di Vico

Anche Legambiente parteciperà alla perizia sulle acque del lago di Vico disposta dal giudice per le udienze preliminari e che inizierà a febbraio. Una verifica che interesserà uno spazio più ampio possibile, non escludendo, quindi, anche il centro Nbc e che dovà valutare non solo la presenza di arsenico, ma anche quella di altri metalli pesanti e i risultati ottenuti verranno poi discussi nell’udienza di ottobre. Il procedimento vede indagati, per il momento i due ex sindaci di Ronciglione e Caprarola, ovvero Massimo Sangiorgi e Alessandro Cuzzoli e l’accusa per loro è quella di disastro ambientale. Il coordinamento di Legambiente (assistito dall’avvocato Massimo Pistilli) ritiene che l’ecosistema del lago di Vico abbia importanza incomparabile per le popolazioni del bacino e la partecipazione dell’associazione a una perizia giudiziaria che avrà ad oggetto l’identificazione degli inquinanti presenti nel lago è - prima che un diritto - un dovere in considerazione della circostanza che è esattamente finalità principale dell’associazione l’affermazione del principio che lo sviluppo produttivo deve coniugarsi sempre con il rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. 

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 14 dicembre 2012

Più letti oggi

il punto
del direttore