Villa Buon Respiro, stamani l'incontro in Prefettura. Marini: "Che non diventi la nostra Ilva"

Villa Buon Respiro, stamani l'incontro in Prefettura. Marini: "Che non diventi la nostra Ilva"

Presenti al tavolo insieme ai sindacati anche il presidente della Provicnia di Viterbo, Meroi, il sindaco Marini, il direttore sanitario dell’Ausl, Cerimele e i rappresentanti dell’azienda San Raffaele e della struttura Villa Buon Respiro

30.11.2012 - 21:44

0

A partecipare stamattina al tavolo convocato dalla Prefettura di Viterbo, c'era anche il presidente della Provincia, Marcello Meroi il quale ha sottolineato l'impossibilità di "andare avanti con questo stillicidio, i pazienti di Villa Buon Respiro e le loro famiglie hanno bisogno di certezze sulla localizzazione e sulla continuità dei servizi sanitari offerti dalla struttura. Il personale che continua a lavorare senza stipendio, poi, e che purtroppo rischia il licenziamento va salvaguardato ad ogni costo. Non possiamo permettere un ulteriore depauperamento sanitario del territorio della Tuscia". Alla riunione, convocata dal prefetto di Viterbo, Antonella Scolamiero, e tenutasi mentre in piazza del Plebiscito i dipendenti di Villa Buon Respiro manifestavano a gran voce, hanno partecipato insieme al presidente Meroi, il sindaco di Viterbo, Giulio Marini, il direttore sanitario dell’Ausl di Viterbo, Marina Cerimele, i rappresentanti dell’azienda San Raffaele e della struttura Villa Buon Respiro e i delegati sindacali. "Che Villa Buon Respiro non diventi la "nostra" Ilva" sono state invece le parole del sindaco Marini a seguito della riunione di questa mattina. "Nutro delle forti perplessità nei confronti di questa farraginosa vicenda che si trascina da circa un anno – ha aggiunto Marini -  in occasione di questo incontro, concordato grazie alla disponibilità del Prefetto Scolamiero, da sempre sensibile alla problematica, sembra essersi aperto un piccolo, ma credo minimo, spiraglio di luce per le sorti della struttura sanitaria del gruppo San Raffaele. Uno spiraglio, che di certo è ben lontano da quella che dovrebbe essere una soluzione definitiva e soddisfacente per i dipendenti che vi lavorano e i pazienti che usufruiscono dei servizi di quella che è diventata da anni un indispensabile riferimento nell'ambito della disabilità, come Villa Buon Respiro. Questa mattina, la grave situazione legata al mancato sblocco totale dei fondi da parte della Regione, è stata ampiamente affrontata e discussa da tutti i rappresentanti delle realtà istituzionali, sociali e sindacali coinvolte, tutte unite per scongiurare la chiusura di Villa Buon Respiro. Ma ancora non se ne viene a capo. Da circa un anno si sta assistendo ad una corsa a ostacoli. Ostacoli di varia natura, economica e burocratica. Solo la scorsa estate la Regione richiedeva adeguamenti strutturali, nel rispetto delle vigenti norme e delle prescrizioni impartite. E gli adeguamenti Villa Buon Respiro li ha garantiti nei tempi. Ma ora ci risiamo. Dopo soli tre mesi il futuro della struttura è di nuovo a rischio e un altro problema rimette improvvisamente a repentaglio la salute dei pazienti e i posti di lavoro di chi vi opera. Io credo che sia veramente giunto il momento di pretendere una risposta da parte del commissario Bondi. Una risposta che, mi auguro, possa avere finalmente la forma e la sostanza di un intervento soddisfacente, immediato e risolutivo".


NOTIZIE CORRELATE:
"Villa Buon Respiro, lavoratori e sidacati pronti al sit-in, Marini: "E adesso basta"

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Milano, (askanews) - "Guardi non fanno più notizia, sto iniziando a sbagliare i gerundi magari riesco a fare più notizia, visto che non parla mai del merito ma di queste cose. Tra l'altro a quei signori che hanno fatto i maestrini ho risposto che quella forma è corretta e lo dicono anche fior fiore di persone che si occupano di grammatica. Vedo sempre questi maestrini che ci correggono ...

 
Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

PyeongChang (askanews) - "Abbiamo voluto pensare a Carolina per riconoscenza, per gratitudine per questa meravigliosa carriera che ha fatto": così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha annunciato e motivato la scelta di Carolina Kostner come portabandiera azzurra alla cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang. Un omaggio a tutta la sua carriera e un auspicio perché ...

 
Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

PyeongChang (askanews) - "Medaglie che hanno ancora più valore a fronte delle maggiori difficoltà che nel nostro Paese le donne continuano ad avere per poter fare sport a livelli importanti". In questo modo il presidente del Coni Giovanni Malagò ha voluto rendere omaggio alle molte medaglie conquistate da atlete nei Giochi invernali di PyeongChang.

 
Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

PyeongChang (askanews) - Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, da PyeongChang ha tracciato un bilancio della spedizione italiana alle Olimpiadi invernali sudcoreane. Dieci medaglie, di cui tre d'oro, "un risultato per il quale tutti avremmo firmato prima di partire". Un risultato che migliora quelli degli ultimi Giochi invernali e che ora, per le prossime edizioni, ci impone di fare ancora ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018