Villa Buon Respiro, stamani l'incontro in Prefettura. Marini: "Che non diventi la nostra Ilva"

Villa Buon Respiro, stamani l'incontro in Prefettura. Marini: "Che non diventi la nostra Ilva"

Presenti al tavolo insieme ai sindacati anche il presidente della Provicnia di Viterbo, Meroi, il sindaco Marini, il direttore sanitario dell’Ausl, Cerimele e i rappresentanti dell’azienda San Raffaele e della struttura Villa Buon Respiro

30.11.2012 - 21:44

0

A partecipare stamattina al tavolo convocato dalla Prefettura di Viterbo, c'era anche il presidente della Provincia, Marcello Meroi il quale ha sottolineato l'impossibilità di "andare avanti con questo stillicidio, i pazienti di Villa Buon Respiro e le loro famiglie hanno bisogno di certezze sulla localizzazione e sulla continuità dei servizi sanitari offerti dalla struttura. Il personale che continua a lavorare senza stipendio, poi, e che purtroppo rischia il licenziamento va salvaguardato ad ogni costo. Non possiamo permettere un ulteriore depauperamento sanitario del territorio della Tuscia". Alla riunione, convocata dal prefetto di Viterbo, Antonella Scolamiero, e tenutasi mentre in piazza del Plebiscito i dipendenti di Villa Buon Respiro manifestavano a gran voce, hanno partecipato insieme al presidente Meroi, il sindaco di Viterbo, Giulio Marini, il direttore sanitario dell’Ausl di Viterbo, Marina Cerimele, i rappresentanti dell’azienda San Raffaele e della struttura Villa Buon Respiro e i delegati sindacali. "Che Villa Buon Respiro non diventi la "nostra" Ilva" sono state invece le parole del sindaco Marini a seguito della riunione di questa mattina. "Nutro delle forti perplessità nei confronti di questa farraginosa vicenda che si trascina da circa un anno – ha aggiunto Marini -  in occasione di questo incontro, concordato grazie alla disponibilità del Prefetto Scolamiero, da sempre sensibile alla problematica, sembra essersi aperto un piccolo, ma credo minimo, spiraglio di luce per le sorti della struttura sanitaria del gruppo San Raffaele. Uno spiraglio, che di certo è ben lontano da quella che dovrebbe essere una soluzione definitiva e soddisfacente per i dipendenti che vi lavorano e i pazienti che usufruiscono dei servizi di quella che è diventata da anni un indispensabile riferimento nell'ambito della disabilità, come Villa Buon Respiro. Questa mattina, la grave situazione legata al mancato sblocco totale dei fondi da parte della Regione, è stata ampiamente affrontata e discussa da tutti i rappresentanti delle realtà istituzionali, sociali e sindacali coinvolte, tutte unite per scongiurare la chiusura di Villa Buon Respiro. Ma ancora non se ne viene a capo. Da circa un anno si sta assistendo ad una corsa a ostacoli. Ostacoli di varia natura, economica e burocratica. Solo la scorsa estate la Regione richiedeva adeguamenti strutturali, nel rispetto delle vigenti norme e delle prescrizioni impartite. E gli adeguamenti Villa Buon Respiro li ha garantiti nei tempi. Ma ora ci risiamo. Dopo soli tre mesi il futuro della struttura è di nuovo a rischio e un altro problema rimette improvvisamente a repentaglio la salute dei pazienti e i posti di lavoro di chi vi opera. Io credo che sia veramente giunto il momento di pretendere una risposta da parte del commissario Bondi. Una risposta che, mi auguro, possa avere finalmente la forma e la sostanza di un intervento soddisfacente, immediato e risolutivo".


NOTIZIE CORRELATE:
"Villa Buon Respiro, lavoratori e sidacati pronti al sit-in, Marini: "E adesso basta"

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Da X-Factor al live show di Intesa Sanpaolo: Camille Calbatera

Da X-Factor al live show di Intesa Sanpaolo: Camille Calbatera

Mestre (Venezia), (askanews) - Una folla di giovanissimi ha assistito all'esibizione di Camille Calbatera nella sede di Banca Intesa Sanpaolo a Mestre. Prosegue così "Diamo spazio alle passioni", la serie di appuntamenti musicali dal vivo che Intesa Sanpaolo, main sponsor per il secondo anno consecutivo di X Factor 2017, sta conducendo insieme ai concorrenti dopo ogni puntata, trasformando le ...

 
"Smetto quando voglio", l'ultimo colpo della banda con suspense

"Smetto quando voglio", l'ultimo colpo della banda con suspense

Roma (askanews) - L'avventura dei ricercatori diventati criminali è arrivata all'epilogo: il 30 novembre arriva nei cinema "Smetto quando voglio - Ad honorem", terzo film pieno di suspense della saga inventata e diretta da Sydney Sibilia. Pietro Zinni, interpretato da Edoardo Leo, è in carcere con tutta la sua banda, ma c'è un ultimo compito che deve affrontare: fermare il cattivo interpretato da ...

 
Il dramma del San Juan: ancora nessuna traccia del sommergibile

Il dramma del San Juan: ancora nessuna traccia del sommergibile

Buenos Aires (askanews) - Si fanno sempre più deboli le speranze di ritrovare in vita i 44 uomini di equipaggio del sommergibile argentino San Juan di cui una settimana fa si sono perse le tracce Secondo il quotidiano argentino "Clarin" sarebbe stato individuato un segnale a partire dal quale è stato isolato un nuovo perimetro di ricerche nell'Atlantico meridionale anche se il segnale non è ...

 
Come combattere riciclaggio e corruzione

Come combattere riciclaggio e corruzione

Roma, (askanews) - "Il fenomeno del riciclaggio continua a dimostrare purtroppo una grande "attualità" nel nostro Paese. Nell'ultimo anno sono state prossime alle centomila le operazioni sospette segnalate all'Unità informazioni finanziarie di Bankitalia, il che significa anche una maggiore attenzione da parte degli intermediari e dei professionisti". Lo afferma Fabrizio Vedana, vicedirettore ...

 
"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Carbognano

"Non si butta via niente" in prima nazionale al Teatro Bianconi

Il prossimo appuntamento della Stagione 2017 2018 del Teatro Bianconi di Carbognano segna un grande ritorno e in grande stile. Sullo storico palcoscenico viterbese, domenica ...

21.11.2017

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri

Acquapendente

Il jazz contro il silenzio sulla violenza contro le donne: Greta Panettieri al Teatro Boni

Greta Panettieri in concerto al Teatro Boni di Acquapendente. Domenica 26 novembre 2017, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la stagione ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017