All'Università della Tuscia, un nuovo microscopio elettrico a scansione

Il potente strumento è ora in funzione presso il centro interdipartimentale di microscopia elettronica 

30.11.2012 - 10:14

0

"In tempi così critici per le Università Italiane questo è un esempio di come si possano gestire al meglio le risorse e soprattutto di come si possa qualificare l'offerta formativa e la ricerca. Il nuovo microscopio elettronico in dotazione del Centro Interdipartimentale di Microscopia Elettronica (CIME) potenzia ulteriormente l'attività del Centro, peraltro già conosciuta in tutt'Italia per la forte esperienza e la grande affidabilità". Così il professor Marco Mancini Rettore dell'Università degli Studi della Tuscia ha illustrato la nuova acquisizione del CIME, che diventa così sempre più punto di riferimento per aziende, enti e case farmaceutiche italiane e straniere che vogliano avvalersi della preziosa opera dei ricercatori dell'Università della Tuscia. Il nuovo microscopio elettronico, strumento prodotto e commercializzato da una azienda giapponese, è costato fondi ingenti gran parte dei quali reperiti dagli stessi ricercatori del CIME attraverso le consulenze prestate a vari partner accademici ed industriali. "Lo strumento  che da oggi abbiamo a disposizione- ha sottolineato il prof. Antonio Tiezzi Presidente del Centro Interdipartimentale di Microscopia Elettronica- è una nostra conquista e  ci premetterà di arrivare a nuovi e più importanti traguardi. La nostra è un'eccellenza nel mondo della ricerca con la quale tutti, soprattutto i giovani, possono confrontarsi, fare esperienze, arricchire il proprio bagaglio professionale. Il microscopio elettronico a scansione, è questo il nome dello strumento, trova applicazioni importanti- ha proseguito il prof. Tiezzi- nelle indagini per lo studio della forma e morfologia dei tessuti e cellule animali e vegetali e permette applicazioni nel settore biologico-cellulare e biofarmaceutico. Ma anche nelle indagini per lo studio dei batteri in particolare nei campi biomedico, sanitario, agronomico, microbiologico, biotecnologico e dei vaccini. Offre grandi vantaggi anche nei settori dei beni culturali e del restauro. Importanti, ha proseguito il Presidente del Centro, anche le applicazioni di nanotecnologie, le indagini per studi sui biomateriali, materiali per microcircuiti, e nei settori di microelettronica e biosensori". Insomma una vasta gamma di applicazioni tutte di altissimo valore e grandissima utilità. Il professor Tiezzi ha poi ricordato come il Centro Interdipartimentale di Microscopia Elettronica collabora con oltre 100 utenti italiani ed esteri ed ha al suo attivo, nel giro di pochi anni, oltre 50 pubblicazioni scientifiche sui più prestigiosi giornali e riviste di scienza e la partecipazione a numerosi congressi italiani e esteri. Tutto questo grazie alla competenza e la non comune dedizione alla ricerca del personale che opera nei laboratori del Centro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Nexi: vince la solidarietà

Premiata con 5000 euro la app dedicata alle charity ideata dal team Digital Advisor, vincitore dell'hackathon

 
Altro

Nexi: premiati i vincitori

Il team Digital Advisors si aggiudica 5000 euro per la realizzazione della App dedicata alle charity. Nel corso di Campus Party Italia, 13 team si sono sfidati per 48 ore non stop alla ricerca di nuove soluzioni e applicazioni attraverso l’uso di uno SmartPos

 
Cosplay e fanatici dei videogame al "Geek and Game Rio Festival"

Cosplay e fanatici dei videogame al "Geek and Game Rio Festival"

Roma, (askanews) - Appassionati di videogiochi e fumetti si sono dati appuntamenti a Rio de Janeiro, in Brasile, per il "Geek and Game Rio Festival", l'annuale appuntamento che richiama dall'America Latina, e non solo, i maniaci del settore, giovanissimi e adulti. Tra gli ultimi ritrovati per la realtà virtuale, nuove versioni di giochi storici con cui sfidarsi, numeri di fumetti introvabili e in ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018