"Genio e sregolatezza", i sindacati: "questa vicenda già muove avvisaglie di criticità con le prime dismissioni di personale"

La Fillea Cgil, Filca Cisl e Fneal Uil di Viterbo esprimono preoccupazione per le conseguenze che la nota vicenda giudiziaria rischia di produrre in termini occupazionali

0

Le Federazioni sindacali di Fillea Cgil, Filca Cisl e Fneal Uil di Viterbo esprimono preoccupazione per le conseguenze che la nota vicenda giudiziaria conosciuta come "genio e sregolatezza" che coinvolge una parte importante della imprenditoria viterbese del settore dell’edilizia, rischia di produrre in termini occupazionali. "In un momento tanto difficile quanto incerto per le conseguenze negative della crisi più importante che ha investito il paese dal dopoguerra ad oggi anche per il settore delle costruzioni, che ha dato luogo alla perdita di circa duemilatrecento posti di lavoro nella nostra provincia dall’inizio del 2009 ad oggi e dove non si intravede una prospettiva di ripresa ancora nel prossimo futuro – si legge in una nota - questa vicenda già oggi muove le prime avvisaglie di criticità con le prime dismissioni di personale senza appello e rischiano di aggiungersi, ai numeri nefasti, altri duecento posti di lavoro che potrebbero scomparire. Da parte nostra lasciamo ovviamente lavorare la magistratura che in ogni caso deve fare il proprio mestiere, ma auspichiamo almeno un percorso veloce affinché si arrivi in tempi ragionevoli alla certezza dei fatti, perché i lavoratori ancora una volta e suo malgrado, corrono il pericolo di essere coloro che pagano direttamente un conto salato che non gli spetta".

NOTIZIE CORRELATE:
"Operazione Genio e sregolatezza, nomi eccellenti nel mirino"

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...