Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 02:39

Tariffa rifiuti si torna indietro per risparmiare

Accordo temporaneo tra Ecologia Viterbo e Comuni per riportare il costo a quelle che erano le cifre 2011

Spiragli di risparmio per le famiglie della Tuscia. Raggiunto un compromesso fra Comuni ed Ecologia Viterbo sul costo della tariffa in attesa di definire la vicenda legata allo smaltimento dei rifiuti nella discarica di Casale Bussi. Una grana, quella dei rifiuti, nata dopo la decisione della Regione di aumentare il costo di conferimento. Decisione sconfessata dal Tar nel luglio scorso, ma che ora vede proprio la Regione Lazio determinata a impugnare il pronunciamento e difendere l’aumento della Tariffa. “Un atteggiamento quello della Regione che non esito a definire sconcertante - dice l’assessore provinciale, Paolo Equitani - dal momento che sembra più orientato a tutelare gli interessi privati di chi gestisce il servizio in regime di totale monopolio che i diritti dei cittadini”. Nei giorni scorsi, infatti, Equitani ha avviato una trattativa con la Ecologia Viterbo tanto che si è arrivati a un accordo già prospettato ai Comuni della Tuscia.Certamente l’intenzione di ricorrere al Consiglio di stato da parte della Regione e l’attività dell’azienda privata lascia in bilico il discorso del computo reale della tariffa.

Notizia integrale nel Corriere di Viterbo del 28 novembre 2012

Più letti oggi

il punto
del direttore