Nutrizione e salute dei più piccoli, ora al centro di un incontro

La società italiana di pediatria, in occasione della Giornata mondiale del bambino e dell’adolescente, promuove la seconda edizione degli stati generali della pediatria in Italia, che si terranno sabato

0

Dopo il successo dello scorso anno, la Società italiana di pediatria, in occasione della Giornata mondiale del bambino e dell’adolescente, promuove la seconda edizione degli stati generali della pediatria in Italia, che si terranno sabato. L’evento regionale, che si svolgerà nella sala Tirreno della Regione Lazio, sarà presieduto dal presidente regionale della società e direttore dell’unità operativa di pediatria nel complesso ospedaliero di Belcolle, Massimo Palumbo. "Nutrizione e salute dal bambino all’adulto": questo il tema al centro dell’iniziativa, che vedrà a confronto – nei diversi eventi che si terranno in contemporanea in numerose regioni italiane - pediatri, rappresentanti delle istituzioni, del mondo della scuola, delle associazioni dei genitori, dell’industria alimentare, dei media. L’obiettivo è intraprendere percorsi condivisi e sinergici per promuovere, sin dalle prime età della vita, l’adozione di una corretta nutrizione e di stili di vita salutari, indispensabili per prevenire malattie gravi e invalidanti dell’adulto, come diabete, ipertensione, malattie cardioischemiche, osteoporosi. È questa una delle più importanti sfide per la promozione e tutela della salute della popolazione non solo in età pediatrica, ma anche in età adulta. "Con gli stati generali della pediatria - afferma il presidente della società italiana di pediatria Alberto Ugazio - vogliamo sottolineare la necessità di coinvolgere in questa sfida tutti coloro che a vario titolo si occupano di indirizzi nutrizionali e di stili di vita del bambino. Solo con uno sforzo congiunto si può contrastare l’epidemia di obesità che sta interessando i paesi occidentali". "Le tematiche che interessano la nutrizione e la salute del bambino adulto – aggiunge Massimo Palumbo – sono da tempo al centro delle politiche sanitarie della Ausl di Viterbo, anche attraverso l’attivazione di percorsi e di servizi specifici. Porteremo la nostra esperienza agli stati generali della pediatria laziale in un confronto costruttivo con i maggiori professionisti con l’obiettivo di rendere la nostra presenza sul territorio sempre più rispondente alle esigenze che provengono dal territorio".

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...