Cerca

Martedì 24 Gennaio 2017 | 10:12

“Vaccini sicuri e per tutti”

Il vicepresidente dell’Ordine dei medici: “Prime consegne ridotte ma sufficienti a far partire la campagna antinfluenzale”

I viterbesi potranno  vaccinarsi contro l’influenza  senza particolari ritardi.  E’ stata infatti risolta positivamente  la vicenda della  Novartis V&D, la multinazionale  svizzera che aveva comunicato  al governo italiano, a  vendita dei vaccini già iniziata,  di avere un dubbio da risolvere:  in alcune dosi, infatti,  gli esperti avevano notato la  formazione di un particolato  proteico dagli effetti sconosciuti.  Dopo gli esami, però,  l’allarme, però, è rientrato  tanto che ieri l’Agenzia italiana  del Farmaco (Aifa) ha rimosso il  divieto di utilizzo dei  vaccini antinfluenzali che  quindi potranno essere regolarmente  somministrati e per  i quali, quindi, a breve riprenderà  la consegna ai medici  che ne hanno fatto richiesto.  Medici che comunque nella  città dei Papi già dagli ultimi  2-3 giorni avevano cominciato  a ricevere altri tipi di vaccini. "A me personalmente i primi  vaccini sono stati consegnati  giovedì - spiega il dottor Luciano Sordini,  che è anche  vice presidente dell’Ordine  dei medici della provincia  di Viterbo - e la comunicazione di oggi (ieri ndr) dell’Aifa  riguardo alla Novartis credo  contribuirà a normalizzare la  situazione”. 

Notizia integrale nel Corriere di Viterbo del 10 Novembre
a cura di Giorgio Palenga

Più letti oggi

il punto
del direttore