Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 22:25

Valentano, prosegue il braccio di ferro sull'antenna

Il comitato 'Onde elettromagnetiche killer, no grazie' contesta la prosecuzione dei lavori e attacca l'amministrazione comunale

A Valentano, nonostante la mobilitazione di 1.600 persone, riprendono i lavori per la costruzione dell’antenna ripetitore di un gestore di telefonia mobile. "L'azienda Tre/H3G - si legge in una nota diramata dal Comitato 'Onde elettromagnetiche killer, no grazie' ha disatteso le promesse iniziali di dialogo e ha rifiutato la proposta di delocalizzazione dell'impianto. L'amministrazione comunale, da parte sua, pur in possesso del parere dell’avvocato di fiducia pagato del Comune, non ha revocato i permessi nonostante siano state evidenziate anomalie di carattere formale e sostanziale nella procedura autorizzativa in silenzio-assenso e nei successivi atti". Il Comitato "Onde elettromagnetiche killer, no grazie" ha chiesto a numerosi esperti pareri sulla nocività dell’impianto e sui danni da elettrosmog, con attività di informazione e sensibilizzazione culminate nella conferenza che si è svolta sabato 13 ottobre. Ora il Comitato si fa portavoce della "grande preoccupazione di famiglie con bambini che risiedono nelle vicinanze e di quanti frequentano giornalmente la vicina scuola materna ed esprime disappunto per come l'amministrazione tutta ha disatteso le esigenze di tutela che sono rappresentate non certo a vantaggio di pochi, ma nell’interesse della salute di tutti. La popolazione, esasperata dalle risposte insufficienti finora ottenute dalle autorità locali, metterà in atto forme di protesta e di disobbedienza civile, nella speranza che organi superiori ne raccolgano il grido di dolore".

Più letti oggi

il punto
del direttore