Cerca

Martedì 21 Febbraio 2017 | 11:06

Precari Ausl, incertezza sul rinnovo dei contratti a dicembre: lutto al braccio

Pronti manifesti di denuncia dei rischi di una mancata proroga, 200 i professionisti coinvolti solo su Viterbo

C'è incertezza sul rinnovo dei contratti in scadenza il 31 dicembre e per questo il coordinamento precari Ausl di Viterbo ha proclamato lo stato di agitazione. La prima iniziativa, in collaborazione con la Cgil-Fp di Viterbo,  prevede l'affissione davanti a tutti i servizi della Ausl di manifesti di denuncia delle conseguenze che si determineranno se i contratti non saranno rinnovati. Inoltre in questi giorni i precari indosseranno il lutto al braccio in modo permanente, in segno di "condoglianze per il rischio di morte della sanità pubblica". Domani alcuni rappresentanti della categoria saranno davanti al pronto soccorso dell'ospedale di Belcolle, disponibili a parlare con la stampa. 
Il coordinamento delinea intanto un quadro "drammatico" snocciolando un po' di numeri. "Sono 3500 i precari che lavorano da anni nella Ausl della regione - si legge in una nota - di cui 200 solo a Viterbo". Tutti professinisti - si precisa - che "da anni garantiscono il buon funzionamento di servizi essenziali della Ausl operando su posti vacanti, assolutamente irrinunciabili".

 

Più letti oggi

il punto
del direttore