Viale Trieste attenti: ora gli autovelox funzionano davvero

Il sindaco Marini smorza le polemiche: "Non vogliamo fare cassa ma semplicemente prevenire gli incidenti"

30.11.2012

0

Fase due per gli autovelox: si passa dalla prevenzione alla punizione. Chi percorre abitualmente il lungo tratto di strada tra Bagnaia e il centro si sarà sicuramente accorto che, a poche centinaia di metri dalle colonnine blu del terrore, sono apparsi da qualche giorno i segnali con la scritta "controllo elettronico della velocità". L'aggiunta di questa segnaletica al percorso rende ora,de facto, sanzionabili gli automobilisti frettolosi, seppur con la necessaria presenza degli agenti della polizia locale. Come si ricorderà, infatti, nei mesi scorsi gli autovelox non erano potuti entrare in funzione proprio per la mancanza di questi cartelli. Malgrado le vive proteste della cittadinanza, il sindaco Marini continua tuttavia a gettare acqua sul fuoco, sostenendo che gli autovelox non sono affatto un "mezzuccio" per rimpinguare le casse pubbliche, ma esclusivamente uno strumento di prevenzione.

Notizia integrale nel Corriere di Viterbo del 30 ottobre
A cura di Alessandro Bruni

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli