L'Istituto "Da Vinci" trionfa
ai campionati studenteschi

Atletica

L'Istituto "Da Vinci" trionfa
ai campionati studenteschi

23.04.2015

0

Si sono svolti mercoledì 22 aprile, presso l’impianto del Campo Sportivo Scolastico di S.Barbara, i Campionati Provinciali Studenteschi di Atletica su pista, organizzati dal Comitato provinciale della fidal di Viterbo in collaborazione con l’ufficio Educazione Fisica del Csa. Particolarmente favorevole la giornata dal punto di vista climatico, che ha consentito agli allievi delle varie scuole della provincia di esprimersi al meglio delle loro possibilità, conseguendo buoni risultati agonistici anche in previsione delle prossime finali Regionali previste in maggio a Rieti. In campo maschile è l’Istituto Leonardo Da Vinci di Viterbo ad avere la meglio, grazie alle 6 vittorie conseguite sulle 8 gare in programma forte della presenza in squadra di alcuni elementi provenienti dal vivaio dell’Autocoreana Atletica Alto Lazio Viterbo ma anche di allievi dell’Istituto alla prima esperienza agonistica come nel caso di Emanuele Peri, Andrei Bulboaca e Roberto Massaglia, vincitori delle rispettive gare dei 400m./110Hs./Disco. Vincono anche Andrea Perelli nel lungo con l’ottima misura di 6,18 (vento sfavorevole di 0,6 m./sec.) e Iacopo Poleggi nei 100 metri con il tempo di 12”24 e vittoria anche nella staffetta veloce con Peri/Bulboaca/Perelli/Poleggi. In gara dopo un lungo periodo di stop la giovane Claudia Capati vincitrice della prova sui 1000m. e Ludwig Schertel vincitore della gara dell’Alto con una misura al di sotto delle sue reali possibilità, entrambi dell’Istituto Paolo Savi di Viterbo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli