Schertel stupisce ancora e atterra a 11.80 metri

Schertel stupisce ancora e atterra a 11.80 metri

La marciatrice Claudia Capati ottiene il minimo per gli Italiani

03.06.2013 - 12:20

0

Tanti atleti dal Lazio e dalla vicina Umbria, ma per quelli viterbesi le gare di giovedì e venerdì scorso valevano doppio. Valevano il titolo provinciale. Si sono svolti pressp l’impianto del campo sportivo di Viterbo i campionati provinciali individuali per le categorie federali Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi e Juniores, aperti anche alla partecipazione delle categorie Assolute.
Buono il livello tecnico complessivo delle gare, con la presenza a Viterbo di numerosi atleti laziali ed umbri di assoluto valore, che hanno arricchito ulteriormente la manifestazione. Nelle categorie giovanili, particolarmente ricco il bottino conseguito dalla Zona Olimpica di Viterbo, anche se molti atleti hanno preferito cimentarsi in gare a loro meno congeniali.
Negli Esordienti il titolo nella marciava al talentuoso Leonardo Greto con un interessante 5’30” sui 1.000 metri, Cianchelli Erika vince i 60 metri ed i 600, Martina Infelli Peso e Marcia, Andrea Albanesi i 50 ostacoli e Domenico Oriolesi i 50 metri piani. Nella categoria Ragazzi si aggiudica la gara dei 60 metri Lorenzo Giuliano, Filippo Giunta il Quadruplo, Alessio Rovella il Peso, Iocco Matteo il Vortex con un lancio interessante di 53,30 e Livia Braconcini che si aggiudica i 1000 metri ed i 60 ostacoli con il nuovo record personale di 10”40.
Nei Cadetti vittoria di Andrea Perelli negli 80 metri piani e nel salto in lungo, Daniele Carrino si impone nei 1000 metri e nei 2000 metri e Jacopo Poleggi nei 100 ostacoli.
Molto bene Claudia Capati che dopo aver vinto il salto in alto, si è aggiudicata anche la prova di marcia sui 3.000 metri con il nuovo record personale di 16 ’06 ”57 (il crono le consente di acquisire il minimo di partecipazione per i campionati Italiani di ottobre), Elisabetta Luchetti che migliora il suo fresco record nel Martello con 44,41 e si aggiudica anche il Peso, Ludwig Schertel vince sia il Peso che il Giavellotto e Gerardo Loffredo centra la vittoria nel Disco col nuovo record personale.
Valeria Carvetti si aggiudica il Triplo, Cristian Buda i 300 ostacoli, Roberta Infelli il salto con l’asta col nuovo record personale di 2,00 e Giorgia Scarcella il Giavellotto.
Tra gli Allievi e Juniores le cose migliori vengono dalla solita Eleonora Schertel che nel Triplo sfodera una bella serie di salti validi portando il suo record personale a 11.80, una delle migliori prestazioni italiane del 2013.
I titoli che vanno agli atleti dell’Alto Lazio Colavene sono quelli dell’Alto e Giavellotto ad Umberto Battistin, 100 metri a Davide Castellana, i 200 e 400 a Bobby Jonas, Benedetta Casini vince il Lungo e Cristian Bizzarri il Peso. Nella marcia 5Km. il titolo Allieve va a Gina Pascal e quello Juniores a Flavia Facchinetti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Grotte di Castro

"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Intramontabile il successo che la Compagnia della Rupe di Grotte di Castro continua a riscuotere nei teatri e dopo lo spettacolo offerto a Cracovia (Polonia) lo scorso anno ...

22.10.2017

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Bassano Romano

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Live alla Casa di Emme di Bassano Romano, venerdì 27 ottobre 2017, per Slavi-Bravissime Persone che, a partire dalle 22, suoneranno i pezzi del loro primo album d’inediti, ...

22.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017