Viterbo supera Remoe vola alla fase nazionale

I ragazzi del TC Viterbo

Tennis Serie C maschile

Viterbo supera Remo
e vola alla fase nazionale

02.05.2018 - 20:03

0

Una giornata incredibile, quella vissuta martedì 1° maggio al Tennis Club Viterbo. I ragazzi della serie C battono in finale lo storico e fortissimo circolo Reale Canottieri Tevere Remo e entrano tra le migliori 4 squadre del Lazio che accedono al tabellone nazionale, unico circolo a centrare l’impresa schierando solo ragazzi del proprio vivaio. Per questo il termine “impresa” sembra quasi riduttivo, non era mai successo che il circolo viterbese si qualificasse direttamente ai play-off, lo ha fatto quest’anno senza aver comprato nessun giocatore, superando formazioni che avevano fatto spesi folli e tesserato professionisti con classifiche ATP. La squadra di punta del circolo, sponsorizzata da Saggini Costruzioni e Banca di Viterbo, è stata da subito assoluta protagonista; praticamente perfetta per l’intera stagione e ora attende il sorteggio che dirà con quali dei migliori circoli d’Italia  dovrà vedersela per la promozione in serie B. Il Canottieri Tevere Remo era arrivato a Viterbo sicuro di vincere la finale, si stava già muovendo per allestire la squadra per affrontare la serie B l’anno prossimo; si é trovato davanti un gruppo unito, per niente spaventato dalla forza dei giovani giocatori romani, anzi ancora più carico del solito. I ragazzi della Saggini sapevano di non partire favoriti in nessuno dei 4 singolari eppure sin dai primi incontri hanno giocato ogni punto con cattiveria e concentrazione, conducendo sempre nel punteggio e nel gioco e senza dare mai all'avversario la possibilità di esprimersi al meglio, sono arrivate così le belle vittorie di Fausto Barili 6/3 6/4 sul validissimo Salomone, di Raffaele Censini 6/4 7/5 su un ottimo Daniele Orsi e di uno strepitoso Davide Guerra che regolava 6/4 6/1 Damiano Di Ienno (giocatore che pochi anni fa era 600 del mondo nella classifica Atp). Sul risultato parziale di 3-0 arrivava l’unico punto di giornata per la formazione romana grazie alla determinazione del giovane Gabriele Campana, che dopo aver perso il primo set 6/3 contro Luca Fondi, riusciva a reagire e a vincere 6/4 6/4 tenendo ancora accesa la speranza per la sua squadra. Ma ora alla Saggini bastava vincere uno dei due doppi per qualificarsi ai play – off e la coppia Censini-D. Guerra ha concesso solo due games a Campana-Ruzzetti (6/2 6/0), finalmente poteva iniziare la festa: negli occhi dei ragazzi l'incredulità per aver centrato qualcosa di clamoroso, in quelli del capitano Paolo Ricci un misto tra soddisfazione e orgoglio: "Siamo felicissimi, abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo, ora ci andiamo a giocare la serie B, si è rivelata giusta la decisione di puntare solo sui miei ragazzi, di fare gruppo facendoli allenare sempre tutti insieme, cosa non scontata in uno sport individuale come il tennis. Ognuno di loro è cresciuto tanto ed è stato messo in condizione di dare il meglio di sé, decisiva anche la scelta di far valere il fattore campo giocando le gare in casa sui nostri campi in sintetico che hanno messo in difficoltà molti avversari abituati alla terra. Ringraziamo tutte le persone che sono venute a fare il tifo per noi e lo sponsor Saggini Costruzioni sempre al nostro fianco, ora abbiamo un mese per lavorare e preparare bene i play off “.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti: Merkel rassicura Conte, polemiche tra Macron e Di Maio

Migranti: Merkel rassicura Conte, polemiche tra Macron e Di Maio

Roma (askanews) - Non accenna a placarsi la polemica sui migranti in Italia e nel resto d'Europa. Mentre la cancelliera tedesca Angela Merkel ha rassicurato il primo ministro Conte sulla revisione della bozza d'accordo in vista del vertice sull'immigrazione di Bruxelles di domenica 24 giugno, dalla Francia il presidente Macron ha punzecchiato il governo italiano scagliandosi contro "il ...

 
Caso nave Lifeline, Toninelli: indagine in corso, la sequestriamo

Caso nave Lifeline, Toninelli: indagine in corso, la sequestriamo

Roma (askanews) - "L'Olanda nega la nazionalità dell'imbarcazione" della ong Lifeline, "ho dunque avviato indagine di bandiera". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli a proposito del caso della nave ong Lifeline battente formalmente bandiera olandese. "La Nave Ong Lifeline - dice Toninelli - agisce fuori da regole in acque Libia. Ha a bordo 224 naufraghi ...

 
Le false piste dei segni: la pittura eclettica di Walter Swennen

Le false piste dei segni: la pittura eclettica di Walter Swennen

Milano (askanews) - Lacan e Freud, ma anche Marcel Broodthaers. Filosofia, linguaggio e pittura. Ci sono molte suggestioni silenziose, almeno a una prima occhiata, nella mostra che Edoardo Bonaspetti ha curato in Triennale a Milano sull'artista belga Walter Swennen. Un'esposizione che, nella luce del piano più alto del Palazzo dell'Arte di Giovanni Muzio, mette in evidenza l'eclettismo di un ...

 
Siena, faccia a faccia Valentini (Pd) e De Mossi (c.destra)
A poche ore dal ballottaggio per la poltrona di sindaco

Siena, faccia a faccia Valentini (Pd) e De Mossi (c.destra)

Iniziamo dalla mobilità. I taxi hanno difficoltà persino a raggiungere la redazione del Corriere. Devono inviare una mail per transitare lungo la Y storica. Cambieranno le regole? Valentini: “Abbiamo potenziato la pedonalizzazione delle strade più centrali, che chiamiamo Y storica per convenzione. In quella zona circolavano settecento veicoli al giorno, abbiamo reso più vivibile questa parte di ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018