Tuscania ko

VOLLEY A2

Tuscania si arrende al Santa Croce, i toscani vincono 3-1

25.02.2018 - 17:56

0

Quarta giornata di Pool A, nell’anticipo del venerdì sera al PalaParenti di Santa Croce sull’Arno, i padroni di casa della Kemal Lamipel hanno battuto i biancazzurri della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 3-1. Un match importante in chiave classifica in quanto le due formazioni erano a pari punti. Numerosi i tifosi laziali accorsi per sostenere la propria squadra. Coach Totire schiera Elia, Colli, Acquarone, Wagner, Benaglia, Magnani e libero Taliani. Coach Montagnani risponde con il sestetto tipico Pedron, Mochalski, Piscopo, Festi, Cernic, Shavrak e libero Bonami. Parte bene il match per Tuscania che si porta subito avanti, un vantaggio avrebbe potuto essere più consistente se solo gli attacchi in primo tempo fossero stati più incisivi, pesanti gli errori di Piscopo e Festi ad inizio match. Il Vantaggio dura fino a metà set quando i padroni di casa con un lungo turno al servizio di Colli prima pareggiano, a quota 16, e poi sorpassano mettendo in crisi il cambio palla laziale, fino a portarsi sul 23-17. Un ace di Cernic sembra voler far scuotere i biancazzurri che tentano il recupero ma nulla possono contro l’opposto pisano che firma il punto del set point, 24-19. Il parziale si chiude con fallo in palleggio della Maury’s, 25-19. Protagonisti del set i due posti quattro, Hage e Cernic. Secondo set fotocopia del primo, parte bene la squadra di Montagnani ma ben presto si fa recuperare. L’equilibrio fra le due formazioni rimane fino al 17 pari, in questa fase i due opposti non riescono proprio ad ingranare, con un Wagner stranamente poco incisivo nel match, se ne accorge il tecnico di casa Totire che inserisce il secondo palleggiatore Ciulli. Questo riesce a mettere in moto il bomber brasiliano e nello sprint finale sono i padroni di casa ad avere più energie e chiudono il parziale 25-21. Nel terzo set i biancorossi tentano di chiudere la pratica ma i biancazzurri non mollano e grazie ad una prestazione corale ed anche la crescita di Mochalski portano Tuscania a lottare per allungare la partita. A metà set, coach Montagnani butta nella mischia Calonico che immediatamente lo premia con due muri sull’opposto di conciario. I biancazzurri annullano prima un match point e poi trascinano i padroni di casa al quarto set, 25-27. Quarto set equilibrato, le due formazioni sanno di dover dare il tutto per tutto, chi per vincere e chi per portare avanti il match e giocarsi la vittoria al tie-break. Un doppio ace di Hage sembra indirizzare la partita sui binari di Santa Croce ma Shavrak risponde parimenti con due ace e riporta di nuovo il set in equilibrio. L’ingresso di Tamburo che prima batte e poi difende il primo tempo di Calonico, propizia il 22-20, ma la nuova parità viene conquistata da un contrattacco millimetrico di Cernic. La tensione fa sbagliare la battuta prima a Piscopo e poi ad Acquarone entrato appositamente per battere sul match point, 24-24. Sul 25 pari si decide il match quando l’ennesimo mani e fuori in contrattacco giocato da Cernic gli carambola sfortunatamente addosso e chiude Wagner con un muro su Shavrak, 27-25

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo
Intervista alla candidata sindaco civico alla vigilia del ballottaggio

Chiara Frontini, il terremoto del primo turno: così ripulirò Viterbo

Alla vigilia del primo turno non molti scommettevano su di lei. Invece Chiara Frontini è stata la sorpresa. Come ce l'ha fatta? “Stando tra le persone. Il nostro valore aggiunto è stato sempre il contatto umano con la gente. In mezzo alla gente ci siamo stati negli ultimi 6 anni. C'eravamo anche quando non era campagna elettorale, per questo i viterbesi ritengono il nostro progetto più credibile ...

 
Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Plastic Odyssey, il catamarano alimentato dai rifiuti in plastica

Roma, (askanews) - Combattere l'inquinamento degli oceani navigando in tutto il mondo con un catamarano alimentato da plastica riciclata. É la sfida del progetto Plastic Odyssey. Il prototipo del catamarano, soprannominato Ulisse, e lungo sei metri, è stato presentato a Concarneau, in Bretagna. E' dotato di un piccolo laboratorio in grado di trasformare i rifiuti di plastica in carburante navale ...

 
Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Wind Tre: nuova cultura aziendale all'insegna dell'innovazione

Roma, (askanews) - Una nuova cultura aziendale che, attraverso i processi attivati nei rapporti tra dipendenti ed azienda, permette di essere realmente innovativi. Ne parla, negli studi televisivi di Askanews, Rossella Gangi, Direttore Human Resources di Wind Tre, la compagnia guidata da Jeffrey Hedberg, protagonista sul mercato nazionale per qualità di servizi, processi innovativi e tecnologici. ...

 
Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Trump: per perseguire i migranti bisogna separarli dai bambini

Washington dc (askanews) - "Vogliamo risolvere questo problema, vogliamo risolvere la separazione delle famiglie. Non voglio che i bambini siano tolti ai loro genitori, quando si perseguono penalmente per essere entrati illegalmente, cosa che non dovrebbe accadere, bisogna portare via i bambini". Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump difende la decisione di separare le famiglie che tentano ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018