CALCIO A 5 Serie A2

Orte, sempre festa
Pesarofano va ko

0

E' finita come era cominciata, ovvero con una vittoria, la straordinaria stagione de La Cascina Orte neo promossa in serie A. Nel match che di fatto ha chiuso la regular season infatti, i biancorossi del patron Massimiliano Brugnoletti, hanno battuto per 9-5 il PesaroFano ottenendo la 19° vittoria in campionato. Un successo fortemente voluto quello centrato da Vendrame e compagni visto che la compagine marchigiana, in campionato, è stata l'unica formazione a battere i biancorossi. Una gara che soprattutto nel primo tempo è stata molto equilibrata per poi esplodere e regalare spettacolo nella ripresa quando gli ortani hanno alzato i ritmi e Sampaio si è scatenato in zona gol. Dopo varie parate dei due portieri, al 9' erano i biancorossi locali a portarsi in vantaggio grazie ad una conclusione dalla distanza di Bragaglia, salito nella metà campo ospite sugli sviluppi di un corner. Il pari pesarese arrivava al 14''con un tiro da fuori area di Tonidandel. Sul punteggio di 1-1 si andava al riposo. La ripresa come detto era più scoppiettante. Al 3' Vendrame riportava l'Orte avanti con un preciso diagonale ma al minuto numero 8 Tonidandel trovava ancora la rete del pari. Pareggio che teneva però solo 45" perché Sampaio trovava il varco giusto e siglava il 3-2 Per i padroni di casa. Sulle ali dell'entusiasmo per il nuovo vantaggio, gli ortani si rendevano ancora pericolosi e al 10' realizzavano il 4-2 con Juanpe. Il Pesaro non mollava e Tonidandel accorciava ancora ma prima Vavà e poi Ennas e Sampaio costruivano l'allungo decisivo portando il punteggio sull'7-3. Nel finale segnavano prima Lamedica, per gli ospiti, poi ancora due volte Sampaio ed infine il solito Tonidandel per il definitivo 9-5. A fine partita meraviglioso gesto del pubblico di casa che, incantato dal suo talento, chiamava al centro del campo Felipe Tonidandel, capitano del PesaroFano, per tributargli un sincero e caloroso applauso. Ovviamente soddisfatti per questi ultimi tre punti i giocatori biancorossi. Queste le considerazione di Paolo Cesaroni: "Abbiamo onorato fino alla fine il torneo e abbiamo 'vendicato' l'unica sconfitta patita in questo campionato. Siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto e fieri di aver reso felici tutti i nostri tifosi". Nella giornata di domenica al Palasport di Orte si è anche giocato il return match dei trentaduesimi della fase nazionale scudetto tra La Cascina Orte e il Prato Rinaldo. Al termine di una gara combattutissima e finita 6-6 dopo i supplementari, a passare il turno sono stati gli uomini di mister Diaz. A decidere la qualificazione un gol di Paolo Cesaroni nel secondo tempo supplementare. I 40' regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 6-5 per i romani che così avevano ribaltato la sconfitta per 4-3 dell'andata.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...