Ciclocross

Giro d'Italia, esordio positivo della Cicli Montanini

29.10.2014 - 16:20

0

Buona trasferta sul campo gara di Fiuggi per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini, impegnata domenica 26 ottobre nella tappa di apertura del Giro d’Italia di ciclocross: belle prestazioni sono giunte dai portacolori del team della Perla del Tirreno, così come grande interesse ha suscitato le performances di Giovanni Gatti, Jefferson Benato e Mariangela Roncacci, che si sono calati bene nella loro parte, protagonisti di una gara attenta e senza commettere errori. Per Giovanni Gatti è arrivato un decimo posto nella gara open (sesto come élite). La migliore prestazione è giunta da Jeferson Benato, primo di categoria tra gli élite sport e secondo nella fascia amatoriale 1 dominata in lungo e in largo da Massimo Folcarelli (uno dei preziosi componenti del sodalizio santamarinellese nel contesto delle gare endurance). Per Benato la partenza nelle retrovie del gruppo per il punteggio molto basso nella top class nazionale FCI è costata all’inizio tutta una serie di rimonte ma la sua gara si è concretizzata in maniera formidabile ottenendo un meraviglioso secondo posto. Grinta, voglia di non cedere troppo alle progressioni della campionessa italiana Sabrina Di Lorenzo, poi vincitrice finale del confronto al femminile. Per Mariangela Roncacci è arrivato un risultato veramente di spessore per essere già alla seconda gara di ciclocross della stagione dopo l'exploit iniziale al Roma Master Cross del 19 ottobre scorso e tante gare di mountain bike disputate nelle gambe. Non da meno sono stati anche Andrea Ferrante (nono nella fascia 1 e quarto tra gli élite sport), Marco Ciani Passeri (14 esimo nella fascia 1 e quinto tra i master 1), Paolo Tempestini (quarto nella fascia amatoriale 2 e secondo tra i master 4), Angelo Ciancarini (quinto nella fascia 2 e primo tra i master over), Domenico Garofalo (settimo nella fascia 2 e terzo tra i master 5), Armando Mattacchioni (nono nella fascia 2 e secondo tra i master over) e Vincenzo Scozzafava (16esimo nella fascia 2 e terzo tra i master over). Dal ciclocross alla strada dove invece Marco Chiavacci è stato tra i protagonisti della Roma-Ostia Andata e Ritorno ottenendo un bel settimo posto di categoria tra i supergentlemen B in una corsa abbastanza tirata per il chilometraggio esiguo (60 chilometri), la media oraria molto alta (41 km/h) e la prevalenza della pianura nello sviluppo del tracciato che andava dal Palalottomatica fino al litorale e ritorno al punto di partenza.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Grotte di Castro

"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Intramontabile il successo che la Compagnia della Rupe di Grotte di Castro continua a riscuotere nei teatri e dopo lo spettacolo offerto a Cracovia (Polonia) lo scorso anno ...

22.10.2017

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Bassano Romano

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Live alla Casa di Emme di Bassano Romano, venerdì 27 ottobre 2017, per Slavi-Bravissime Persone che, a partire dalle 22, suoneranno i pezzi del loro primo album d’inediti, ...

22.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017