Cerca

Giovedì 08 Dicembre 2016 | 17:01

Messina: "Arbitri, mettetevi in gioco". Il designatore della serie B ospite venerdì all'Aia viterbese

"Per diventare un grande fischietto bisogna sempre inseguire i propri sogni"

Messina: "Arbitri, mettetevi in gioco". Il designatore della serie B ospite venerdì all'Aia viterbese

A lezione da Messina. L’ex fischietto internazionale -oggi designatore degli arbitri di serie B - venerdì ha incontrato i giovani colleghi viterbesi, guidati dal presidente Luigi Gasbarri. Messina ha tenuto un’interessante lezione, affrontando con l’aiuto di diapositive gli elementi di base di un arbitro moderno: la tecnica, la preparazione atletica, l’aspetto psicologico, la forza morale e la voglia di migliorarsi.
“La tecnica non è solo la rilevazione dei falli e la gestione disciplinare - ha detto Messina -. Occorre credibilità, coerenza, attenzione ai particolari, capacità di modificare la propria condotta durante la gara e di prevenire gli eventi. Nel calcio moderno - ha aggiunto - è inaccettabile che un direttore di gara non sia preparato fisicamente. In serie A un arbitro corre circa 14 chilometri ogni gara. Bisogna avere resistenza fisica, saper variare il passo, dosare le energie, muoversi con razionalità e posizionarsi con intelligenza durante le azioni di gioco”.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo dell'11 aprile

Più letti oggi

il punto
del direttore