Quei "magnifici 4" della Tuscia alla Maratona di Gerusalemme

Quei "magnifici 4" della Tuscia alla Maratona di Gerusalemme

Una corsa durissima tra il fascino e il mistero della Città Santa. Tommy Ripanelli, Piero Vacchio, Michele Bagni e Tonino Ravoni si sono fatti onore in Israele

25.03.2013 - 12:30

0

Una mattinata iniziata con freddo evento, proseguita anche con qualche goccia di pioggia e poi il sole che ha illuminato la suggestiva Gerusalemme. Ecco i segreti del successo, già garantito prima del via dal fascino e dal mistero della Città Santa, della terza edizione dell' impegnativa Maratona di Gerusalemme.
Oltre 20.000 i partecipanti giunti in Israele da ben 52 Paesi. La grande maggioranza ha preso parte alla 10 kilometri, ma nutritissima anche la rappresentanza della 21 kilometri. Una corsa dura con salite e discese continue, quasi interamente nel centro della città con un passaggio emozionante nella "Old City" tra la Porta di Jaffa e la Porta di Sion! Tanti gli italiani presenti e tra essi spiccava certamente, sia per le prestazioni sportive che per quelle extra gara, il gruppo della Ovunque Running che ha organizzato a dovere e curato in ogni dettaglio la trasferta. E in questo gruppo allegro e variegato, con l'Italia rappresentata tutta, da nord a sud, spiccava un manipolo di viterbesi - cinque, di cui quattro podisti e un semplice accompagnatore - che insieme alla bella e cortese dottoressa (cardiologa) romana Antonella Labellarte hanno contribuito da par loro al buon umore e all’unione della comitiva.
Ma chi erano i nostri magnifici quattro? Presto detto: Tommy Ripanelli, il “keniota roscio” di Nepi prima poco sportivo; Piero Vacchio, il "re" dei fornai maratoneti della Tuscia; Michele Bagni, simpatico emblema del militare intellettuale, onesto e per bene; Tonino Ravoni, il flemmatico e fascinoso rappresentante della legge felicemente in pensione. E l'accompagnatore? Beh, quello sicuramente lo avrete intuito: il vostro vecchio e stanco cronista, il quale però non si è voluto perdere questa opportunità.
Ebbene, i "ragazzi" hanno fatto appieno il loro dovere concludendo in bello stile la loro 21 kilometri, mostrando di essere in forma e anche pronti, come Michele Bagni, se avessero voluto ad affrontare la Maratona vera e propria. Bravi anche Tonino Ravoni, nonostante ancora alla vigilia si professasse un poco preoccupato, e soprattutto Piero Vacchio che pure sino a pochi istanti prima della partenza lamentava dolori alle piante dei piedi a causa di plantari non del tutto appropriati. E Tommy Ripanelli? Beh, il nepesino che corre solo da un paio d'anni ma ormai non è più una promessa, si è dimostrato anche un perfetto gentleman.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 23 marzo
Tommaso Alimelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Previsioni meteo per lunedì, 1 maggio

Previsioni meteo per lunedì, 1 maggio

Maltempo al Nord: dapprima piogge al Nordovest, poi a seguire anche al Nordest; neve sulle Alpi fino a 1000 metri, localmente anche a quote inferiori.

 
Brexit, i 27 leader Ue approvano le linee guida del negoziato

Brexit, i 27 leader Ue approvano le linee guida del negoziato

Bruxelles (askanews) - I leader dei Ventisette Paesi dell'Unione europea, esclusa la Gran Bretagna, hanno approvato le linee guida per il negoziato sulla Brexit. "Per fare progressi sufficienti abbiamo bisogno di una risposta britannica seria" ha annunciato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk nella conferenza stampa finale del vertice di Bruxelles. "Voglio assicurarvi che non appena ...

 
Frana tavolge villaggio in Kirghizistan: il video amatoriale

Frana tavolge villaggio in Kirghizistan: il video amatoriale

Bishkek, 29 apr. (askanews) - Una frana che ha travolto la case di un villaggio kirghiso ha ucciso 24 persone, tra cui nove bambini. La frana si è abbattuta sul villaggio di Ayu nella regione di Osh attorno alle 0640 del mattino (le 2,40 italiane) e ha travolto sei abitazioni con tutte le persone all'interno. Quaranta famiglie che vivono nella zona del disastro sono state evacuate per precauzione ...

 
Francia, Le Pen: se eletta, sovranista Dupont-Aignan sarà premier

Francia, Le Pen: se eletta, sovranista Dupont-Aignan sarà premier

Parigi (askanews) - Marine le Pen ha annunciato che se sarà eletta all'Eliseo, nominerà primo ministro il sovranista Nicolas Dupont-Aignan, che ha partecipato al primo turno delle presidenziali ottenendo il 4,7% dei voti. In una conferenza stampa congiunta, la leader del Front National ha definito "un patriota" Dupont-Aignan, ringraziandolo per il sostegno del suo partito - l'antieuropeista ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Caprarola

Palazzo Farnese, la sala dei mappamondi

Domenica 2 aprile come ogni prima domenica del mese l'ingresso allo splendido Palazzo Farnese di Caprarola era gratuito e aperto a tutti. Una ghiotta occasione per ammirarne le ...