Ha un tumore ma la mandano dallo psichiatra. Giovane donna muore dopo una lunga agonia

Ha un tumore ma la mandano dallo psichiatra. Giovane donna muore dopo una lunga agonia

Ricoverata per diciotto giorni all'ospedale di Acquapendente. La famiglia dà incarico a un legale di avviare l'azione per il risarcimento

0

Una giovane donna - 37 anni, originaria di Valentano, sposata e madre di un bambino - muore di cancro. Per il suo decesso, avvenuto a gennaio, è stato dato incarico a un legale, l'avvocato Angelo Di Silvio, di avviare l'azione civile per il risarcimento del danno. Una storia, questa, che comincia in modo sommesso. La donna, che avverte un malessere e dei fastidi all'utero, si reca da uno specialista. Questi, che la fa sottoporre a una serie di accertamenti, non trova nulla di strano. La donna, allora, si rivolge a una struttura ospedaliera: quella di Acquapendente. Secondo le prime ricostruzioni, la donna, che resta ricoverata per diciotto giorni, viene sottoposta a una lunga e accurata serie di accertamenti. Ma, secondo le prime notizie filtrate, non si rileva nulla, se non una formazione nell'utero che, però, non sembra pericolosa. In compenso, alla donna, viene suggerito di farsi curare da uno psicologo: i suoi problemi, infatti, sarebbero di natura psicologica, e come tali dovrebbero essere curati. La cura dello psicologo( della Asl) non sortisce, però, l'effetto sperato. Perchè, a un certo punto, c'è la "esplosione" del tumore. Con le metastasi, e con l'atroce agonia e morte. Adesso, proprio i familiari vogliono vederci chiaro. L'avvocato Di Silvio, che ha già ascoltato il parere di qualificati consulenti, citerà la Asl per il risarcimento del danno. Starà eventualmente al giudice civile decidere, e valutare se sussistano o meno delle responsabilità.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...