Malasanità su donna con emorragia cerebrale, Montino punta il dito sulla Polverini

Malasanità su donna con emorragia cerebrale, Montino punta il dito sulla Polverini

La donna ha girato 5 ore in ambulanza per colpa dell'inagibilità dell'eliambulanza. Il capogruppo del Pd laziale: "E' inaccettabile, abbiamo denunciato questa problematica 2 anni fa"

10.01.2013 - 12:47

0

Con un'emorragia cerebrale in corso è stata trasportata in ambulanza prima da Acquapendente a Viterbo, e poi a al Gemelli lontanissimo ospedale di riferimento. Una donna si è sentita male alle 18 ed è arrivata a Roma solo a mezzanotte. Con un'emorragia in atto ha viaggiato sulle strade regionali per 5 ore prima di essere sottoposta a un intervento che doveva essere urgentissimo. Ora è in coma.
Esterino Montino, capogruppo del Pd laziale commenta l'accaduto: "Credo che su questa vicenda denunciata oggi sulla prima pagina di un quotidiano nazionale vada fatta chiarezza e debba indagare la magistratura. Cose di questo genere non sono più tollerabili perché non sono il prodotto di una tragica fatalità ma di precise scelte politiche e malamministrazione".
Montino spiega la dinamica: "I medici hanno fatto tutto il possibile, la Regione no. A pochi metri dall’ospedale locale ridotto dalla Polverini ai minimi termini, c’è una pista per l’eliambulanza nuova di zecca ma mai collaudata. E’ pronta da un anno e mezzo ma  in 18 mesi non si è riusciti a interrare alcune linee elettriche che impediscono la sua attivazione. Se fosse stata utilizzabile, la donna sarebbe arrivata al Gemelli in un'ora. Invece l’intervento per tentare di salvarle la vita è stato fatto alle 24, 5 ore piu tardi, forse troppo tardi".
Il copogruppo esorta a fare chiarezza su questa storia di malasanità per individuate le responsabilità.
Montino inoltre sottolinea che "non si può archiviare quanto accaduto con rassegnazione anche perché abbiamo denunciato la criticità della sanità in provincia per 2 anni, abbiamo denunciato il fatto che le elisuperfici promesse nel 2010 dalla Polverini rimaste tutte sulla carta e che quella di Acquapendente benché pronta era chiusa per gli stessi motivi per cui l’altra sera non si è potuta utilizzare. Il conto di questa situazione non può essere pagato dai cittadini".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo
Il caso

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo

Adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte contro gli ebrei in curva sud all'Olimpico. La procura della Federcalcio ha aperto un'inchiesta sul comportamento antisemita di alcuni tifosi della Lazio che durante la sfida contro il Cagliari avevano riempito il settore dello stadio normalmente occupato dagli ultrà romanisti dopo la squalifica della Nord. Gli adesivi sono stati rimossi in ...

 
Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Grotte di Castro

"Il gobbo" della Compagnia della Rupe dal successo di Cracovia ad Orvieto

Intramontabile il successo che la Compagnia della Rupe di Grotte di Castro continua a riscuotere nei teatri e dopo lo spettacolo offerto a Cracovia (Polonia) lo scorso anno ...

22.10.2017

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Bassano Romano

Alla scoperta degli Slavi-Bravissime Persone, live alla Casa di Emme

Live alla Casa di Emme di Bassano Romano, venerdì 27 ottobre 2017, per Slavi-Bravissime Persone che, a partire dalle 22, suoneranno i pezzi del loro primo album d’inediti, ...

22.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017