Malasanità su donna con emorragia cerebrale, Montino punta il dito sulla Polverini

Malasanità su donna con emorragia cerebrale, Montino punta il dito sulla Polverini

La donna ha girato 5 ore in ambulanza per colpa dell'inagibilità dell'eliambulanza. Il capogruppo del Pd laziale: "E' inaccettabile, abbiamo denunciato questa problematica 2 anni fa"

10.01.2013 - 12:47

0

Con un'emorragia cerebrale in corso è stata trasportata in ambulanza prima da Acquapendente a Viterbo, e poi a al Gemelli lontanissimo ospedale di riferimento. Una donna si è sentita male alle 18 ed è arrivata a Roma solo a mezzanotte. Con un'emorragia in atto ha viaggiato sulle strade regionali per 5 ore prima di essere sottoposta a un intervento che doveva essere urgentissimo. Ora è in coma.
Esterino Montino, capogruppo del Pd laziale commenta l'accaduto: "Credo che su questa vicenda denunciata oggi sulla prima pagina di un quotidiano nazionale vada fatta chiarezza e debba indagare la magistratura. Cose di questo genere non sono più tollerabili perché non sono il prodotto di una tragica fatalità ma di precise scelte politiche e malamministrazione".
Montino spiega la dinamica: "I medici hanno fatto tutto il possibile, la Regione no. A pochi metri dall’ospedale locale ridotto dalla Polverini ai minimi termini, c’è una pista per l’eliambulanza nuova di zecca ma mai collaudata. E’ pronta da un anno e mezzo ma  in 18 mesi non si è riusciti a interrare alcune linee elettriche che impediscono la sua attivazione. Se fosse stata utilizzabile, la donna sarebbe arrivata al Gemelli in un'ora. Invece l’intervento per tentare di salvarle la vita è stato fatto alle 24, 5 ore piu tardi, forse troppo tardi".
Il copogruppo esorta a fare chiarezza su questa storia di malasanità per individuate le responsabilità.
Montino inoltre sottolinea che "non si può archiviare quanto accaduto con rassegnazione anche perché abbiamo denunciato la criticità della sanità in provincia per 2 anni, abbiamo denunciato il fatto che le elisuperfici promesse nel 2010 dalla Polverini rimaste tutte sulla carta e che quella di Acquapendente benché pronta era chiusa per gli stessi motivi per cui l’altra sera non si è potuta utilizzare. Il conto di questa situazione non può essere pagato dai cittadini".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

Commissione Ue: "Multa a Google da 4,3 mld"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 Commissione Ue Multa a Google da 4,3 mld La Commissione europea ha comminato a Google una multa record da 4,34 miliardi per aver violato le regole della concorrenza. Lo dichiara la Commissione, confermando le indiscrezioni circolate in queste ore. In particolare Google e' stata multata per aver, dal 2011, "imposto restrizioni illegali ai produttori di ...

 
Legittima difesa, Salvini: nessuna liberalizzazione delle armi

Legittima difesa, Salvini: nessuna liberalizzazione delle armi

Roma, (askanews) - "Non si parla assolutamente di liberalizzazione delle armi né di Far West. Leggo con stupore e simpatia crescente il quotidiano la Repubblica che ogni giorno è meglio di Dylan Dog, e riescono a inventarsi la qualunque". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in conferenza stampa alla Camera a proposito della proposta di legge sulla legittima difesa. "Il ...

 
L'Antitrust Ue multa Google per 4,34 miliardi di euro

L'Antitrust Ue multa Google per 4,34 miliardi di euro

Bruxelles (askanews) - La Commissione europea ha annunciato una maxi multa record da 4,34 miliardi di euro a Google per abuso di posizione dominante. L'accusa riguarda Android, il sistema operativo di Google per smartphone. Ad annunciare la multa il commissario alla concorrenza Ue Margrethe Vestager. "Non so se questo potrebbe consentire una maggiore concorrenza - ha spiegato - ma penso che ...

 
Flash mob al Viminale contro porti chiusi, mani sporche di sangue

Flash mob al Viminale contro porti chiusi, mani sporche di sangue

Roma, (askanews) - Presidio nonviolento davanti al Viminale promosso dai Radicali, insieme ad alcuni esponenti di Ong. Per denunciare i morti in mare e la chiusura dei porti. Nel 2018 sono morte nel Mediterraneo circa 1500 persone. Oltre 500 lasciate morire solo nell'ultimo mese. "Questa è l'unica verità in mezzo a tante menzogne. Non vogliamo essere complici di questa strage di Stato", affermano ...

 
Il mondo della musica piange il maestro Caruso

lutto

Il mondo della musica piange il maestro Caruso

È morto all'età di 82 anni Pippo Caruso, maestro e direttore d'orchestra noto per aver preso parte a numerosi programmi televisivi di successo al fianco di Pippo Baudo, di ...

29.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018