Acquapendente, muore donna ferita alla testa

Acquapendente, muore donna ferita alla testa

Si indaga per omicidio, ma la nipote sospettata resta libera

04.01.2013 - 10:37

0

“Resto qui, non c’è motivo per cui me ne debba andare”. Dovrebbe temere la nipote, che vive con lui in casa. Nipote (sorta di figlia adottiva) sospettata di avere ferito alla testa, con un corpo contundente, la moglie, morta nel giorno di Natale. Invece, l’uomo se ne resta lì, nella sua casa aquesiana, in attesa degli eventi. Eventi che, ormai, sono legati all’esito dell’autopsia cui, nei giorni scorsi, è stata sottoposta la donna. Questa, I.G., 82 anni, presentava alcune lesioni sul corpo ma, soprattutto, una ferita alla testa. Una ferita non recente. La donna, portata in ospedale da un’ambulanza del 118, è poi deceduta. Se, tra la ferita alla testa (già suturata, sembra, e chiusa con dei punti alcuni giorni prima dell’arrivo in ospedale), le altre lesioni e il decesso della donna ci sia un nesso, è quanto debbono accertare i medici legali senesi. Inoltre, si deve cercare di stabilire se, a provocare quelle lesioni, sia stato un incidente domestico o, invece, un corpo contundente. Di questi, ne sono stati portati via alcuni dai carabinieri, durante il sopralluogo nella casa in cui abitava l’anziana seguito all’apertura dell’inchiesta. Ma, stando alle ipotesi, c’è anche da prendere in esame se, a colpire, possa essere stata la nipote con una protesi in vetroresina. In passato, la nipote - seguita dai servizi sociali - avrebbe manifestato, a più riprese, dei segnali di sofferenza psichica, che sarebbero sfociati in liti all’interno delle pareti domestiche, cruente. Per un certo periodo, i due anziani erano stati spostati in una struttura esterna; poi, avevano ripreso a vivere tra le loro mura. Per il momento, nessun provvedimento è stato adottato nei confronti della nipote (47 anni). Che, comunque, verrebbe tenuta d’occhio con discrezione. Il fatto è che, ammesso e non concesso che le vengano attribuite le lesioni, la donna potrebbe risultare non imputabile. Perché, appunto, priva della capacità di intendere e di volere al momento del fatto. Un punto, questo, che viene di solito accertato con una perizia. Tutto, per ora, è legato all’esito dell’autopsia. Ma le indagini continuano.

A cura di Nicola Moncada

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Immigrazione, Tusk e Juncker chiedono ai leader Ue più risorse

Immigrazione, Tusk e Juncker chiedono ai leader Ue più risorse

Bruxelles (askanews) - Durante il Consiglio europeo a Bruxelles, il presidente Donald Tusk ha elogiato l'impegno dell'Italia nell'arginare i flussi migratori, una situazione che sta migliorando, e ha chiesto ai leader degli Stati Ue più fondi per i prossimi anni. "L'Italia ci aiuta, e noi dobbiamo fare altrettanto con l'Italia", ha detto Tusk. Anche il presidente della Commissione europea, ...

 
Vertice Ue, Tusk: nessuno spazio per intervento Ue in Catalogna

Vertice Ue, Tusk: nessuno spazio per intervento Ue in Catalogna

Bruxelles (askanews) - Non esiste "alcuno spazio" per un intervento dell'Unione Europea nella crisi politica catalana: lo ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, in una conferenza stampa tenuta in occasione dell'apertura del vertice dei 27 a Bruxelles. "La nostra posizione, delle istituzione e degli stati membri, è chiara, formalmente non vi è alcuno spazio per un ...

 
L'altra faccia delll'America: tre mostre politiche su Chicago

L'altra faccia delll'America: tre mostre politiche su Chicago

Milano (askanews) - L'altra faccia del sogno artistico del Novecento americano. Seguendo i percorsi mai banali del suo curatore Germano Celant, Fondazione Prada presenta nella sua sede di Milano un trittico di mostre concentrate su Chicago, dopo aver esplorato Los Angeles con le mostre su William Copley e i Kienholz, che restituiscono il senso delle cosiddette "second cities" americane. E dunque ...

 
ABB: studenti in fabbrica per vedere il lavoro del futuro

ABB: studenti in fabbrica per vedere il lavoro del futuro

Dalmine (askanews) - Una giornata in fabbrica per lanciare uno sguardo sui lavori e le tendenze tecnologiche e produttive dell'immediato futuro. E' il Secondary Technical School Day - o STS Day - organizzato a Dalmine da ABB: una giornata di studio e incontri dedicata ai ragazzi degli istituti tecnici della provincia di Bergamo. "Durante questa giornata - spiega Paolo Perani, Strategic Business ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017