Il presidente della Spencer and Lewis protagonista di un seminario sui nuovi media pubblicitari

Non chiamateci più "bamboccioni"

22.04.2013 - 13:48

0

Nuovi media e comunicazione pubblicitaria perla promozione di prodotti ed eventi. Questo l’argomento del seminario dell’Unitus organizzato dal Dipartimento di economia e impresa.
Relatore del caso Giorgio Giordani, presidente della Spencer and Lewis, una società giovane che in pochi anni è riuscita nell’impresa di ritagliarsi una cospicua fetta di un mercato in continua contrazione. Nella sua presentazione il dottor Giordani ha parlato della suo personale percorso professionale, dagli inizi fino al grande successo della Spencer and Lewis, coinvolgendo gli studenti con un approccio aperto ed informale.
"Tanto tempo fa un professionista spagnolo – ha esordito il presidente della Spencer and Lewis - mi raccontò che nella vita occorre avere le famose 3C: la ‘cabeça’ ovvero la testa, occorre essere intelligenti, curiosi e voraci nel percorso della propria vita professionale; il ‘corazon’ ovvero il cuore, la passione e ancor meglio la pancia che dobbiamo ascoltare nelle nostre scelte professionali; infine il ‘culo’, perché per poter far lavorare la testa spinta dal cuore è necessario trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Ad esempio il nome della mia società, Spencer e Lewis, è stato ‘adottato’ a partire da una piccola società pubblicitaria canadese. Il fattore ‘C’ in questo caso è stato incontrare casualmente l’erede del marchio e trovare un accordo per il suo utilizzo, cosa che ci ha garantito una buona base di notorietà, utilissimo per una società, de facto, appena nata, per di più in un periodo particolarmente difficile per l’impresa in generale. Per quanto riguarda coraggio e testa, noi cerchiamo di dare sempre il massimo, rifiutando il concetto stesso di ‘impossibile’, cercando anzi di sfidarlo continuamente. Quando io e il mio socio abbiamo cominciato, la crisi aveva già cominciato a colpire duro. Malgrado tutti i consigli e a dispetto di ogni previsione, però, noi ce l’abbiamo fatta, proprio perché non abbiamo avuto paura di buttarci".

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 22 aprile
a cura di Alessandro Bruni

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Manchester, Gentiloni: in Italia impegno totale anti terrorismo

Manchester, Gentiloni: in Italia impegno totale anti terrorismo

Roma (askanews) - "Agli italiani voglio assicurare l'impegno totale delle nostre forze di sicurezza". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni commentando l'attentato di Manchester, aggiungendo che "oggi pomeriggio al Viminale si riunirà il comitato di analisi strategica antiterrorismo", in vista dell'arrivo di Trump a Roma e del prossimo G7 da cui Gentiloni si augura arrivi "un ...

 
Strage Manchester, May: uno spaventoso attacco terroristico

Strage Manchester, May: uno spaventoso attacco terroristico

Manchester (askanews) - "Non c'è alcun dubbio che la popolazione di Manchester e del nostro paese sono stati vittime di uno spaventoso attacco terroristico, un attacco che ha colpito i più giovani e che era freddamente premeditato. E' uno dei peggiori attacchi che abbiamo vissuto nel Regno Unito". Sono le prime parole della premier britannica Theresa May dopo l'attentato a Manchester durante un ...

 
Roma blindata aspetta Trump, transenne e massima sicurezza

Roma blindata aspetta Trump, transenne e massima sicurezza

Roma, (askanews) - Una Roma blindata aspetta Donald Trump. Un piano di "massima sicurezza" è stato messo a punto per la visita del presidente degli Stati Uniti, con misure di sicurezza elevate nelle zone in cui passerà il presidente degli Stati Uniti. Le sedi istituzionali e gli obiettivi considerati sensibili, come Vaticano e Quirinale, dove Trump si recherà sono già altamente presidiati. Nelle ...

 
Russia: la scuola per giornalisti in erba sul tetto del mondo

Russia: la scuola per giornalisti in erba sul tetto del mondo

Norilsk (Russia) - A caccia di renne ma anche di scoop. Si trova a Norilsk, nell'Artico russo, la scuola per giornalisti in erba più a nord del mondo. Una vera palestra per destreggiarsi tra notizie e bufale, per i figli dell'era delle fake news. Ma anche per chi, nato in una delle zone più marginali del nostro pianeta, può trovare nel giornalismo il suo riscatto. A parlarci del progetto è Lada ...

 
Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

Viterbo

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017

Mariano Di Vaio, canzone da hit

Il fatto

Mariano Di Vaio, canzone da hit

Mariano Di Vaio festeggia il suo 28esimo compleanno con un autentico fuoco d’artificio: lancia la sua prima canzone che si intitola "Wait for me", di cui è autore e ...

09.05.2017

I Rolling Stones in Italia

L'evento

I Rolling Stones in Italia

I Rolling Stones tornano in Italia, per un'unica data. Il 23 settembre saranno al Lucca Summer Festival. Il tour del 2017 si chiamerà 'Stones - No filter' e vedrà Mick Jagger,...

09.05.2017