Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 06:56

Riconsegnato ai frati cappuccini l'antico volume ritrovato dal consigliere Turchetti

L'opera con copertina in pergamena, è il quarto libro di sei volumi dedicati alla storia dei santi

E' tornato a casa, dai frati cappuccini francescani, il volume risalente al 1500, ritrovato i primi di gennaio a Porta Fiorentina, dentro una busta, accanto al telefono di una postazione taxi.

Il ritrovamento A ritrovare l'antica opera, con copertina in pergamena, quarto libro di sei volumi dedicati alla storia dei santi, è stato il consigliere comunale Augusto Turchetti. Questa mattina, a palazzo dei Priori,  con una simbolica cerimonia, il tomo è stato restituito a padre Giancarlo Fiorini, frate cappuccino del convento dei  francescani minori. A ricostruire l'accaduto sono stati il procuratore capo della Repubblica, Alberto Pazienti e l'ispettore capo della Polizia di Stato Felice Orlandini, che non hanno mancato di ricordare anche il recente e importante recupero dei 14 affreschi di Palazzo Spreca, poi esposti nel periodo natalizio all'interno della Sala Regia.
Il consigliere Turchetti, presente all'odierno incontro, al momento del ritrovamento ha subito informato il comando di  polizia locale, che ne ha dato comunicazione alla Procura.

Le indagini Hanno permesso di individuare la provenienza del volume e hanno portato alla biblioteca del convento dei frati, all'interno della quale sono sparite altre opere, prelevate da alcuni scatoloni. Soddisfatto del ritrovamento dell'antico libro anche il sindaco Giulio Marini: "Un altro tassello della storia di Viterbo è tornato al suo posto". Tra gli altri presenti, anche il vice comandante della Polizia Locale Fanelli e il capitano Patara.

Più letti oggi

il punto
del direttore