Giubileo eucaristico: Bolsena in festa per l'apertura della Porta Santa

Le solenni celebrazioni per il 750esino anniversario del Miracolo del Corpus Domini prendono il via dalla basilica di Santa Cristina

06.01.2013

0

Dall'Ostia consacrata che tra le mani di Pietro da Praga si tramuta in carne e copre di sangue l'altare della chiesa di Santa Cristina, alla forza di un mistero di fede che per 750 anni sostiene con forza le fondamenta della Chiesa, oggi la Porta Santa della Basilica di Bolsena si aprirà ai fedeli per dare inizio alle solenni celebrazioni del Giubileo Eucaristico straordinario. Alle 15,30 di oggi il Cardinale Ennio Antonelli, presidente emerito del Pontificio consiglio per la famiglia, insieme al vescovo della diocesi di Orvieto -Todi, Monsignor Benedetto Tuzia, aprirà la Porta Santa nella Basilica di Santa Cristina. La Porta Santa di Bolsena e quella del Duomo Orvieto (che sarà aperta il prossimo 13 gennaio) sono il segno del passaggio salvifico aperto da Gesù Cristo con la sua incarnazione, morte e resurrezione perché tutti possano vivere da riconciliati con Dio e con il prossimo. Oltre alla solenne celebrazione, che si terra alle 15,30, alla quale parteciperanno le maggiori autorità cattoliche, militari e civili e tantissimi fedeli, alle 12 presso il Palazzo Monaldeschi si è svolta l'inaugurazione della mostra "Gli abiti liturgici nell'anno Giubilare a Bolsena". Invece, dopo la conclusione della celebrazione, il cardinale Antonelli si recherà in piazza Matteotti per benedire il "Monumento del Calice.

Servizio integrale nel Corriere di Viterbo del 6 gennaio
A cura di Gabriele Anselmi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli