Cerca

Sabato 21 Gennaio 2017 | 09:36

La battaglia di El Alamein raggiunge il 70esimo anniversario

Alla cerimonia di commemoraizone era presente anche Meroi: "Un gesto simbolico ma di grandissima importanza per ricordare i parà viterbesi e italiani che nel ‘42 persero la vita per la patria"

Domenica 16 il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi ha preso parte alla cerimonia di commemorazione del 70° anniversario della battaglia di El Alamein che ha avuto come momento principale lo spargimento, nella fontana dedicata ai paracadutisti di piazza del Sacrario a Viterbo, della sabbia portata direttamente dall’Africa dal reduce Vincenzo Signorelli. Il novantacinquenne paracadutista, accompagnato dal vicepresidente della sezione viterbese dell’Anpdi, Dante La Corte, nello scorso ottobre è stato ad El Alamein per la commemorazione e, su richiesta del presidente Meroi che aveva voluto salutare la sua partenza, ha portato a Viterbo una bottiglia con all’interno la sabbia del deserto che vide morire per la patria numerosi paracadutisti italiani e viterbesi durante la seconda guerra mondiale. "Un gesto simbolico – ha detto il presidente Meroi – ma di grandissima importanza per ricordare i parà viterbesi, e italiani, che nel ‘42 persero la vita per la propria patria. Il nostro territorio, d’altronde, ha una grande tradizione in ambito di paracadutismo (sono nata Viterbo la Compagnia sperimentale paracadutisti nel ’48 e il Reparto Carabinieri paracadutisti nel ’51). Quello dei paracadutisti è un corpo al quale sono molto legato in quanto ha dato molto e continua a dare tanto al nostro Paese. Ringrazio Vincenzo Signorelli e Dante La Corte - che hanno rappresentato la nostra provincia sul sacrato di uno degli scenari più significativi della storia d’Italia - per averci dato questa grande opportunità". Alla cerimonia era presente il presidente dell’Anpdi viterbese Giovanni Bartoletti oltre a una nutrita rappresentanza della sezione locale.

Più letti oggi

il punto
del direttore